Coperture da viaggio, le più cliccate sul web

Assicurazione Viaggi (2) ImcIl mondo delle assicurazioni online non si chiude attorno a Rc auto, casa e prodotti vita. Anche se le polizze obbligatorie di responsabilità civile sulle autovetture sono ancora la fetta più consistente del mercato online, le compagnie assicurative di vendita diretta si stanno attrezzando per offrire un numero sempre maggiore di prodotti. Per esempio le assicurazioni sui viaggi online, quelle sulle spese mediche, o le assicurazioni sugli infortuni. In teoria molte delle formule assicurative proposte dalle compagnie tradizionali possono essere offerte online. Ed è anzi probabile che questo avvenga, fanno notare gli addetti ai lavori, alla luce della crescita del tasso di utilizzo dell’ecommerce sul mercato italiano. Ovviamente, sarà molto più facile offrire prodotti assicurativi che non necessitano di un’eccessiva personalizzazione e non richiedono interazione fisica tra cliente e compagnia assicurativa. Mentre lo spostamento sul canale digitale non potrà avvenire, per esempio, per quei prodotti che richiedono delle perizie preventive. Su tutti gli altri, si attende che le compagnie si possano attrezzare presto: tutte le formule di protezione che sono facilmente standardizzabili, potrebbero diventare polizze da acquistare online. Al momento, uno dei prodotti assicurativi che, almeno in linea teorica, potrebbe avere maggior successo sui canali diretti è rappresentata dalle polizze di viaggio. Questo soprattutto per motivi legati alle abitudini di acquisto degli utenti: sempre più spesso, infatti, gli italiani preferiscono comprare il viaggio online, anziché rivolgersi a un’agenzia, e molte assicurazioni vengono offerte direttamente dal sito che vende il biglietto aereo o il pacchetto turistico. Siti come Expedia e eDreams mettono infatti disposizione polizze di compagnie assicurative partner che coprono la cancellazione del viaggio e, a seconda delle formule scelte, anche altri aspetti: come il rientro anticipato in caso di necessità, un plafond per le spese mediche d’emergenza, la copertura in caso di smarrimento dei bagagli e l’assistenza 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Expedia, per esempio, offre polizze Mondial Assistance a copertura del viaggio, eDreams al momento dell’acquisto propone un’assicurazione di Ace European Group.

In alternativa, è possibile comprare una polizza direttamente dal sito della compagnia. A offrire questo genere di prodotto sono sia le compagnie specializzate nella copertura assicurativa dei viaggi, sia compagnie dirette principalmente attive in altri settori, come l’Rc auto (è il caso, per esempio, di Genertel e Genialloyd). Eppure, gli italiani che preferiscono partire assicurati non sono molti. Secondo un’indagine commissionata da Allianz Global Assistance a Customized Research Analysis, il 68,3% degli italiani conosce le polizze viaggio, ma è appena il 22% dei viaggiatori ad averle comprate almeno una volta negli ultimi tre anni. Tra questi, appena un quarto del campione ha sottoscritto l’assicurazione online. Le polizze più note tra gli italiani sono quelle per l’assistenza sanitaria e copertura spese mediche (45,9%), quelle per la copertura da smarrimento o danneggiamento del bagaglio (36,8%) e quelle di copertura per l’annullamento del viaggio (30,1%).

Autore: Gaia Giorgio Fedi – Il Sole 24 Ore

Related posts

Top