COVIP SALVA: ACCOLTA LA RICHIESTA DI ASSOFONDI PENSIONE

L’associazione, istituita anche da Confindustria,  ritiene «essenziale non privare il sistema di previdenza complementare di una vigilanza specifica e indipendente».   

Il salvataggio della Covip, contenuto nel maxiemendamento sulla spending review approvato ieri al Senato, ha soddisfatto, tra gli altri, anche Assofondipensione, l’associazione di rappresentanza di 34 fondi pensione negoziali, istituita da Confindustria, Confcommercio, Confservizi, Confcooperative, Legacoop, Agci, Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

L’associazione aveva inviato a tutti i gruppi parlamentari del Senato e della Camera un documento sulle criticità relative alla soppressione della Covip. In particolare Assofondipensione riteneva «essenziale non privare il sistema di previdenza complementare di una vigilanza specifica e indipendente, capace di garantire regole comuni anche tra prodotti previdenziali molto diversi tra loro. La Covip in questi anni si è infatti mossa con efficacia proprio in questa direzione, facendosi garante di una libera e corretta concorrenza tra forme pensionistiche complementari collettive e individuali. Un lavoro che è stato quindi  fondamentale per lo sviluppo di un’offerta previdenziale che, pur nelle diversità, ha raggiunto criteri di efficacia, efficienza e trasparenza difficilmente riscontrabili in altri settori del nostro sistema economico e finanziario».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

One Comment;

  1. Giombattista Lombardo said:

    Chi vuole salvare Covip o non ha mai avuto a che fare con questo ente inuile oppure ha un interesse soggettivo per farlo sopravvivere.

Comments are closed.

Top