Cyber Security, direttiva Nis potrebbe far crescere mercato cyber polizze

Cyber security - Cyber risk Imc

Cyber security - Cyber risk Imc

(Fonte: Askanews Cyber Affairs)

Obbligo notifica contribuirà a raccolta dati e crescita settore

La futura entrata in vigore della Direttiva Nis (network and information security directive) potrebbe favorire la crescita del mercato delle cyber polizze.

A dichiararlo è Udo Helmbrecht, direttore dell’Enisa, l’agenzia di sicurezza informatica europea, il quale ha ulteriormente evidenziato che l’obbligo di notifica degli attacchi informatici imposto dalla Nis a infrastrutture critiche e servizi digitali potrebbe contribuire ad alimentare questo trend. La direttiva richiederà infatti agli operatori di servizi essenziali quali energia, trasporti e sanità di riferire entro 72 ore alle pubbliche autorità qualsiasi episodio di attacco informatico.

Le informazioni riguardanti il mercato assicurativo europeo in ambito di sicurezza informatica sono oggi piuttosto limitate, per via del fatto che il mercato stesso è ancora troppo giovane se confrontato con quello americano che, in base ad un report del 2014 rilasciato da Deloitte, ricopriva il 90% del settore. Le nuove regolamentazioni europee, ha affermato Mamiko Yoko-Arai, ricercatrice presso l’Ocse ripresa da Euractiv, aiuteranno anche a studiare il mercato assicurativo, individuando i settori più bisognosi di tutela, specialmente laddove siano in gioco gli interessi dei consumatori, e migliorando le tecniche di valutazione e previsione del rischio.

L’Ocse sta progettando di pubblicare nel corso dell’anno tre report sulla situazione del mercato europeo delle polizze informatiche. Lo scopo è quello di “verificare se le compagnie assicurative sono in grado di quantificare i rischi”, nonché “esaminare i modelli di valutazione del rischio attualmente utilizzati”. L’Enisa si accinge invece ad organizzare un gruppo di lavoro che si occuperà di analizzare le coperture assicurative in ambito informatico.

Related posts

Top