Dalla collaborazione tra Aviva e Guidewire nasce la nuova soluzione AvivaPlus

Archivio Digitale - Dematerializzazione (2) Imc

Archivio Digitale - Dematerializzazione (2) Imc

Grazie alla partnership con la software company statunitense, la compagnia assicurativa ha realizzato una soluzione “orientata al cliente” che punta su digitalizzazione, semplicità e flessibilità

Entra nel vivo la partnership tra Aviva e Guidewire Software – società specializzata in soluzioni tecnologiche dedicate al mondo assicurativo – partita nello scorso mese di settembre.

La compagnia assicurativa ha investito in innovazione “costruendo un nuovo modo di fare assicurazione”, con l’obiettivo “di creare prodotti più semplici e modulari che diano al cliente la libertà di scegliere quello di cui ha bisogno nel momento in cui ne ha bisogno, senza vincoli di durata. Il tutto in modalità completamente digitale, una sorta di polizza on demand da attivare in base alle proprie esigenze”.

Il progetto è attualmente nella fase pilota e sarà completato nei prossimi mesi; le agenzie coinvolte – si legge in una nota – hanno a disposizione un prodotto dedicato alle PMI (AvivaPlus Business) e una nuova piattaforma digitale (AvivaPlus) “che “libera” il processo dalla carta: in questo modo si ampliano le opportunità e le modalità di contatto tra il cliente ed il proprio intermediario, non più limitate a interazioni “face to face”, ma anche attraverso lo smartphone o qualsiasi altro device digitale. Si tratta di una polizza mensile che può essere cancellata o modificata in qualunque momento, offrendo massima flessibilità”.

L’innovazione del modello di business, evidenziano ancora da Aviva, è supportata da diverse partnership strategiche che, attraverso l’integrazione con Guidewire, hanno permesso l’introduzione della firma elettronica, dei pagamenti digitali e della digitalizzazione della documentazione cartacea che ora verrà gestita via mail. È stata inoltre adottata la metodologia di sviluppo “agile” riducendo “significativamente” i tempi di realizzazione.

“Il percorso appena iniziato ci porterà a cambiare radicalmente il modo di fare assicurazione costruendo un modello realmente omni-canale – ha spiegato Vittorio Giusti, COO di Aviva in Italia –. Con questo progetto Aviva sottolinea infatti la centralità del cliente e fa della semplicità di accesso e della chiarezza dei messaggi elementi cardine della propria offerta. Vogliamo allineare i nostri standard alle aspettative di servizio cui le web company hanno abituato i consumatori. Siamo partiti con un prodotto per le piccole e medie imprese ma l’obiettivo è di aprire nel corso dell’anno la nuova offerta ai diversi target di clientela”.

“Ci congratuliamo con Aviva per l’implementazione di Guidewire InsurancePlatform (Core and Digital products) – ha commentato Sheridon Glenn, vicepresidente della divisione Professional Services di Guidewire Software –. In soli sei mesi hanno svolto un lavoro straordinario. Grazie al tool Guidewire’s Advance Product Designer (APD) Aviva può oggi definire e costruire prodotti in pochi giorni. La loro determinazione a dar vita a un’assicurazione digitalizzata, flessibile e facilmente gestibile dai clienti, deve essere per loro un ulteriore motivo di orgoglio”.

Intermedia Channel

Related posts

Top