Data4Drivers, la campagna di Insurance Europe per mantenere il controllo dei propri dati

Insurance Europe - #Data4Drivers

 

Insurance Europe - #Data4DriversL’associazione europea delle compagnie assicurative e riassicurative lancia una petizione per una legge europea che tuteli i proprietari dei veicoli e le loro informazioni

Insurance Europe, l’associazione europea delle compagnie assicurative e riassicurative, ha lanciato la campagna #Data4Drivers per invitare i legislatori europei “ad intraprendere un’azione per garantire che i conducenti ‐ anziché i costruttori di veicoli ‐ controllino chi può accedere ai dati dei loro veicoli e per quale scopo”.

Se un veicolo genera dati che possono essere ricondotti al proprietario/conducente, evidenziano dall’Associazione (della quale fa parte anche l’ANIA), questi dati “devono essere trattati come personali in base alla normativa sulla privacy e devono pertanto essere i conducenti a decidere chi può accedere a questi dati e per quale scopo”.

Le case automobilistiche, ammoniscono da Insurance Europe, stanno tuttavia realizzando sistemi per gestire l’accesso e il flusso dei dati escludendo i proprietari/conducenti.

Attraverso la campagna #Data4Drivers è stata quindi lanciata una petizione per invitare l’Unione Europea “a intraprendere un’azione legislativa per garantire che qualsiasi soluzione tecnologica per l’accesso ai dati dei veicoli consenta ai conducenti di decidere con chi condividere le proprie informazioni. E ciò sarà possibile solo se le soluzioni tecnologiche metteranno tutte le parti interessate, comprese la case automobilistiche, sullo stesso piano”.

Chi produce un veicolo, spiegano dall’Associazione, “è responsabile del suo corretto funzionamento ma non può essere autorizzato ad aggirare il proprietario e diventare la porta di accesso ai suoi dati”.

“Chiediamo dunque di firmare questa importante petizione – sottolineano ancora da Insurance Europe – per sottolineare la necessità di un’azione legislativa da parte dell’UE per garantire che i conducenti rimangano al posto di guida per quanto riguarda i dati del loro veicolo”.

Per firmare la petizione e scoprire quali organizzazioni supportano questa campagna, si può consultare il sito internet https://www.data4drivers.eu/.

Intermedia Channel

Related posts

Top