DIFESA LEGALE: DUE NUOVE POLIZZE DA GLOBAL ASSISTANCE

I prodotti assicurano la famiglia, l’azienda e i liberi professionisti.

Global Assistance (nella foto la sede) ha reso disponibili due nuovi prodotti: Difesa legale famiglia e Difesa legale azienda e liberi professionisti. Entrambe le polizze rimborsano le spese del proprio legale, del perito del Tribunale e di parte, investigative per provare la difesa, di giustizia nel processo penale, legali di controparte in caso di soccombenza, legali di controparte in caso di transazione autorizzata dalla società. Le coperture prevedono inoltre le prestazioni di assistenza legale tramite il servizio sinistri della società (tentativo di bonario componimento della vertenza e consulenza nell’attività stragiudiziale e giudiziale).

Difesa legale famiglia assicura tutti i componenti del nucleo familiare nell’ambito della vita privata in caso di azioni in sede civile per recupero danni, controversie di lavoro subordinato, Inps-Inail (per lavoro subordinato), di lavoro con colf regolarmente assunti, contrattuali e derivanti da proprietà o contratti di locazione, difesa penale per reati colposi, per reati dolosi, in sede civile (a secondo rischio), separazione e divorzio.

Con Difesa legale azienda e liberi professionisti sono assicurati i legali rappresentanti, i liberi professionisti e i loro dipendenti iscritti a libro paga per sostenere l’esercizio di pretese al risarcimento danni a persona e/o cose subiti per fatto illecito di terzi; controversie individuali di lavoro con i propri dipendenti libro matricola (vale per il contraente); controversie relative la proprietà e/o locazione dell’immobile dove si svolge l’attività (vale per il contraente); controversie per inadempienze contrattuali, proprie o di controparte, relative forniture di beni o prestazione di servizi commissionate dal contraente (vale per il contraente); la difesa per procedimenti penali per delitti colposi o contravvenzioni; la difesa per procedimenti penali per delitti dolosi (incluso  violazioni in materia fiscale e amministrativa) purché gli assicurati risultino prosciolti o assolti con decisione passata in giudicato o in caso di derubricazione del reato da doloso a colposo; arbitrati per sostenere le controversie suddette.

Sono possibili estensioni relative a: vertenze contrattuali con clienti per forniture di beni e/o di servizi effettuati dal contraente più recupero crediti (massimo due casi all’anno); spese per resistere alle pretese di risarcimento avanzate da terzi nei confronti degli assicurati, per fatti illeciti di questi ultimi (garanzia operante solo in presenza di polizza di rc attività); sicurezza sui posti di lavoro (nei casi di contestazione di inosservanza degli adempimenti D.Lgs 494/96, 626/94 per prevenzione/sicurezza/igiene sui luoghi del lavoro).

Redazione – Intermedia Channel

 

Authors

Related posts

Top