DL CRESCITA, CONGIU (UNAPASS) e DEMOZZI (SNA): CHANCE UNICA PER COMBATTERE FRODI E FAVORIRE CONCORRENZA

Claudio Demozzi e Massimo Congiu IMC

Con il DL Crescita bis”, si legge in una lettera aperta del presidente di UNAPASS-RETE IMPRESAGENZIA (Unione nazionale di Agenti Professionisti di Assicurazione), Massimo Congiu (nella foto, a destra), e del presidente di SNA (Sindacato Nazionale Agenti di assicurazione) Claudio Demozzi (nella foto, a sinistra) ai capigruppo della Camera dei Deputati, “si sono previste, agli articoli 21 e 22, misure di sicuro rilievo per l’individuazione ed il contrasto alle frodi assicurative da un lato e per l’introduzione di misure a favore della concorrenza e del consumatore dall’altro”.

Previsioni normative che”, proseguono Congiu e Demozzi, “se trasformate in legge, avrebbero un impatto positivo, immediato e duraturo nel mercato assicurativo italiano. Misure come: la richiesta di uno standard minimo per le polizze RCAuto; la previsione della collaborazione tra intermediari; il ruolo consultivo delle loro rappresentanze; la modifica a 10 anni del termine di prescrizione per le polizze a vita “dormienti”; e l’abolizione della clausola di tacita proroga nei contratti RC Auto sono di fatto improrogabili per chi ha come faro gli obiettivi di equità e crescita. Una chance unica per combattere le frodi e favorire la concorrenza”.

Per questo”, concludono i due presidenti, “UNAPASS-RETE IMPRESAGENZIA e SNA si appellano a tutti i capigruppo della Camera dei Deputati affinché misure così importanti – per le imprese, per i consumatori e per l’affermazione di una sana cultura assicurativa – trovino la più celere e definitiva approvazione”.

Intermedia Channel

Related posts

Top