È NATA ANAPA (ASSOCIAZIONE NAZIONALE AGENTI PROFESSIONISTI DI ASSICURAZIONE)

Vincenzo Cirasola Assemblea Costituente ANAPA Imc

Vincenzo Cirasola eletto Presidente Nazionale

Una sala gremita, una folla desiderosa di tornare a ricoprire un ruolo di primo piano e pronta ad accogliere con entusiasmo, determinazione e capacità le sfide che man mano si presenteranno“. E’ questa la riga iniziale del comunicato ufficiale che ha testimoniato la nascita della nuova associazione di categoria per agenti di assicurazione: ANAPA (Associazione Nazionale Agenti Professionisti di Assicurazione).

Circa 250 persone, tra cui alcuni nomi di spicco della rappresentanza di categoria, fuoriusciti recentemente dal sindacato Sna o che hanno già dichiarato di non rinnovare l’iscrizione allo Sna e all’Unapass, si sono riuniti questa mattina a Bologna, presso il Royal Hotel Carlton, ed hanno presentato la nuova organizzazione generalista, illustrando lo statuto, il manifesto programmatico ed il codice etico della nuova associazione.

Uno statuto che il comitato costituente di ANAPA ha voluto “fosse fortemente innovativo, se raffrontato con quelli attualmente in essere presso le altre associazioni di categoria“. Una formulazione “semplice, snella, chiara e comprensibile a tutti, il cui fulcro è rappresentato dal nuovo concetto di rappresentanza. Saranno, difatti, gli agenti professionisti i veri protagonisti dell’associazione, nel pieno rispetto della mission dichiarata da ANAPA“.

Al leit-motiv “sappiamo cosa vuole l’agente” – continua il comunicato – la platea ha assistito alla presentazione degli obiettivi di ANAPA. Obiettivi non statici, ma che una volta realizzati, si trasformeranno in nuove sfide, per raggiungere nuovi orizzonti di crescita umana, professionale e relazionale. Questo perché l’associazione si è data una priorità: dare voce agli agenti e costruire tutt’insieme, passo dopo passo, il futuro del mercato dell’intermediazione assicurativa.

Il Comitato Costituente ha nominato all’unanimità il Presidente Nazionale, nella persona di Vincenzo Cirasola (nella foto, per gentile concessione ANAPA), che a sua volta ha indicato gli otto componenti della Giunta Esecutiva Nazionale designando quali suoi Vice, Alessandro Lazzaro ed Enrico Ulivieri. Il Presidente e la sua giunta sono stati confermati per acclamazione dall’assemblea costituente.

Ascoltare, metabolizzare cosa vogliono gli agenti, è la nostra missione, il faro che ci indicherà la rotta da seguire” dichiara Vincenzo Cirasola, neoeletto Presidente Nazionale della neonata associazione.Vogliamo accorciare le distanze che separano il mondo degli agenti da chi attualmente li rappresenta, abolendo inutili personalismi e dando spazio a chi si muove per l’interesse della collettività. Vogliamo riservare una particolare attenzione a tutti quei colleghi che hanno deciso di non aderire a nessun sindacato e che non hanno nessuna tutela, probabilmente convinti di considerare sufficiente quella garantita dai propri Gruppi Agenti. Condurremo delle battaglie anche per il loro futuro. Non intendiamo dividere ideologicamente la categoria in buoni e cattivi, in angeli e demoni, in pluri e mono mandatari. Le contrapposizioni ideologiche a tutti i livelli si sono estinte con il secolo scorso. ANAPA si pone l’obiettivo di dar voce e di rappresentare gli interessi di tutti gli agenti di assicurazione italiani, assicurando loro un’efficace tutela sindacale, individuando nuovi modelli di business al passo con i tempi e con le nuove dinamiche di mercato ma, allo stesso tempo, rispettando anche il modello agenziale che ciascuno nella propria libertà d’impresa intenda perseguire. Non condurremo battaglie né di retroguardia, né oltranziste. La mission di ANAPA è quella di tutelare, di promuovere ed accrescere il business agenziale assicurativo e lo faremo operando con le migliori energie e menti illuminate, con le competenze consolidate in anni di esperienza e con i più sofisticati mezzi attualmente disponibili”.

E le sfide per ANAPA non si lasciano attendere: “art. 34 DL n.1/2012 (convertito in legge 24 marzo 2012) sull’obbligo dei tre preventivi nella rcauto; DL n.179/2012 che favorisce il canale bancario e quello di Poste Italiane contro gli agenti di assicurazione con un forte pericolo di disintermediazione; la direttiva IMD2; gli oneri burocratici e le incombenze amministrative, e tanti altri aspetti ancora sui quali si è intervenuti in modo approssimativo e inadeguato“.

Crediamo che sia indispensabile rimettere al centro del dibattito poche, ma fondamentali questioni, ritenendo che sia necessaria l’immediata ripresa di un forte e costruttivo dialogo istituzionale, nel rispetto degli interessi reciproci e in una logica di sistema. Ci adopereremo per un rinnovato e costruttivo dialogo tra agenti e compagnie, tra agenti e istituzioni (IVASS, ANIA, Governo, Parlamento, ecc.), tra agenti e società (consumatori, istituzioni locali, mondo della cultura, ecc.), tra agenti e l’Europa” conclude Cirasola.

ANAPA da domani, 1 dicembre 2012, sarà operativa a Roma ai seguenti recapiti:

Via Boncompagni, 21 – 00187 ROMA

Tel. 06.98387403 – Fax 06.99367538

Email: info@anapaweb.it

www.anapaweb.it

In allegato il manifesto programmatico, la composizione del Consiglio Direttivo e della Giunta Esecutiva Nazionale, lo statuto in breve e il codice etico sociale di ANAPA

Intermedia Channel

Related posts

10 Comments

  1. Robinud said:

    In un documento recente, pubblicato da intermediachannel, Cirasola dichiara tra l’altro: “Sicuramente siamo pronti a cogliere la sfida del mercato ma sono convinto che nel futuro sarà la grande professionalità il fattore vincente e per questo motivo, noi agenti della capogruppo Generali, siamo avvantaggiati rispetto agli altri colleghi del mercato, ma dobbiamo continuare ad evolvere”.
    Lo pensa davvero, che gli Agenti delle GENERALI siano tutti più professionali degli altri colleghi del mercato??
    Cosa ne pensano gli agenti delle altre compagnie, che si sono iscritti o stanno pensando di iscriversi a ANAPA, associazione di cui è leader lui stesso?!

    • Angelo said:

      Ma di quale confronto ci si riempie la bocca?
      La grossa motivazione della nascita di ANAPA è l’assenza di qualsiasi confronto all’interno dello organizzazioni sindacali di categoria.
      Basta pensare che SNA esiste sui videomessaggi, nei corsi di formazione, nelle audizioni in commissione, ma non tra gli agenti che rappresentano ma che dai quali percepiscono 4 milioni di euro di quote l’anno.
      ANAPA è nata dal nulla, si autofinanzia con il lavoro e la passione delle persone che hanno dedicato il proprio tempo e le proprie risorse mettendole a disposizione per un progetto nuovo nell’interesse della categoria.
      Chi continua a gettare fango sui colleghi di ANAPA e’ un free rider. Viaggia gratis alle spalle degli altri senza pagare il biglietto! Non sa neanche che il Presidente di ANAPA e’ la storia vivente della difesa degli interessi degli agenti, scritta con i fatti, non con i videomessaggi, con corsi di formazione o con 4 milioni di euro di quote percepiti dagli agenti. Basta pensare che il Gruppo Aziendale Generali è l’unico ad essere riuscito a concordare con la compagnia, ai fini rappel, il riconoscimento del’S/P sull’pagato!
      Mentre tutti gli altri Agenti continuano ad essere ostaggio, del calcolo sul riservato…..
      Chi sono tutti i cialtroni sarcastici che si permettono di infangare questi colleghi?
      Qual’è la storia di questi diffamatori? Formatori, promotori finanziari, aspiranti politici, mariti di broker, titolari di uffici di infortunistica stradale, e chi più ne ha più ne metta.
      La verità è che ANAPA ha risvegliato l’orgoglio degli Agenti di assicurazione, altro che dividere la categoria.
      Ha rimesso al centro la categoria. Invece di mettere al centro il sindacato….
      ANAPA è nata dal coraggio di Agenti di assicurazione che esercitano nella realtà la propria professione e non sono degli Agenti “vocalist”, a parole, per intenderci.
      Certo, mi rendo conto che stupisce molto di più quello che dovrebbe essere, invece che il nuovo, la normalità.

      Allora è tutta invidia! Però non si capisce come mai demozz abbia scritto agli Agenti Generali: per fare recruiting?
      Il discorso è un altro:
      SI PARLA BENE E SI RAZZOLA MALE! Lo SNA si erge a paladino dei consumatori, ma tra di loro quasi la metà ripetono mandati di Compagnie che non aderiscono al CARD. L’interesse dei consumatori, nelle parole. Non nei fatti. Ai più maligni verrebbe da pensare ché altri mandati non riescono ad averli. Magari avrebbero avuto più fortuna, con l’obbligo in capo alle Compagnie di rilasciare mandato …
      Ma il bello è che si ergono paladini anche degli Agenti. Però anche qui si scopre che alcuni componenti dell’esecutivo hanno mandati da compagnie dirette, FUORI DALL’ACCORDO ANA 2003!
      Siamo alle solite. Chi dovrebbe garantire il rispetto dell’ANA 2003 e dannarsi l’anima per il rinnovo, nei fatti, ripete mandati fuori dall’accordo nazionale.
      Ma forse, sempre i soliti maligni, avrebbero da dire che sono troppo impegnati in feste, viaggi in America, videomessaggi, organizzazione di corsi di formazione e nomine/espulsioni alla grande fratello!
      Saranno contenti gli agenti che hanno versato i 4 milioni di quote, a vedere come vengono spesi i loro soldi! Per esempio, usati per attacchi mirati e personali contro quei colleghi che hanno dato vita alla incredibile avventura di ANAPA.
      A proposito: ANAPA è la prova concreta di un progetto costruito con il contributo volontario e personale di tutti gli Agenti che hanno creduto e voluto fortemente quel progetto. Grazie al comitato costituente e ai soci fondatori, prima, e alla fiducia di tutti gli Agenti che si riconoscono in questi valori di solidarietà e di condivisione.
      Dimostrando con i fatti, che il capitale sociale, i valori etici, valgono molto di più.
      Stupendoci sempre più di ciò che dovrebbe essere la normalità..

  2. Robinud said:

    Ma guarda come sono vicine le tesi di Cirasola a quelle di Minucci. Sulle collaborazioni, sul pluriumandato, sulla liberta. Il panorama sindacale si tinge di “giallo”. Auguri a quanti, obbedenbdo a “padre Cirasola” aderiranno alla nuova associazione.

    • Angelo said:

      Robinud è la brutta copia di Robin Hood! Ma come diffamatore è imbattibile. Se solo si svestisse dei panni di diffamatore, si rivelasse per quello che è nella realtà, scopriremo che magari da giudizi su agenti di assicurazione senza svolgere quella professione, senza sapere di cosa parla. I diffamatori più feroci sono sempre estranei alla professione: formatori, promotori finanziari, subagenti invidiosi, ex trombati, mariti o soci di broker, e quant’altro.
      La diffamazione è sempre inversamente proporzionale alle competenze delle persone che la esercitano.

  3. Col Sabbion said:

    Dai presupposti mi sa’ che qualcuno schiatterra di invidia.

  4. Sandokan said:

    Voleva a tutti i costi essere leader di qualcosa, ma durerà poco e costretto al fallimento.

  5. GIannino said:

    Credo che così le cose si affrontano con tanta superficialità.
    Il problema non è quanti “sindacati” ci sono, ma è come funzionano e se fanno gli interessi degli Agenti o solo gli interessi “propri”.
    Tra chi parla solo di plurimandato e, chi parla e si mostra solo per la propria candidatura al parlamento italiano nelle liste del PD, ritengo che ci sia proprio la necessità che qualcuno, che si propone come un’Associazione di Professionisti e non solo come un un usuale e semplice sindacato, c’è ne sia proprio bisogno.
    Cerchiamo di costruire un Associazione di Professionisti che tuteli gli Agenti, che si proponga per gli Agenti, che sviluppi riflessioni, idee, proposte per il futuro degli Agenti. Costruiamoci insieme le nostre tutele, altrimenti corriamo il rischio di morire tutti nelle evoluzioni prossime dei mercati, dei clienti.
    Il mondo cambia, i clienti stanno cambiando, NOI AGENTI DI ASSICURAZIONE SIAMO PRONTI AL CAMBIAMENTO?

  6. Roberto said:

    Sono esterefatto ! Già c’erano SNA e UNAPASS, adesso salta fuori ANAPA …. domani altri faranno i loro sindacati… nelle Compagnie ormai vanno di moda più sindacati … fra un po’ avremo più sindacati che Agenzie Assicurative. RIDICOLO !

  7. Intermediario deluso said:

    Cirasola Presidente…. Non lo avrei proprio immaginato….Non me lo aspettavo… È’ così ……Nuovo…….

  8. Gianni said:

    FINALMENTE…

    CIRASOLA FOR PRESIDENT….mi sento già più tranquillo

Comments are closed.

Top