EBIC E LA CONCILIAZIONE PARITETICA

Mediazione - Professionisti

L’Ente Bilaterale Intermediari e Consumatori (EBIC) – che vede tra i suoi fondatori Unapass, Uea, Adiconsum – ha voluto creare uno strumento semplice e funzionale per la diffusione della conciliazione paritetica; ogni agenzia di assicurazione può attivare il servizio “HELP POINT, IO CONCILIO” dopo aver aderito ad Ebic e partecipato al corso formativo per le relative abilitazioni professionali e informatiche.

La procedura successiva prevede infatti l’abilitazione del servizio – che si propone di trasformare una serie di “non risposte all’utente assicurativo” in un’occasione di conciliazione – all’interno delle agenzie iscritte ad Ebic. L’intermediario qualificato Ebic, in possesso di user id e password dedicate, inserirà il caso del proprio assicurato in un sistema intranet all’interno del sito Aniacons (procedura di conciliazione tra ANIA e Associazioni dei consumatori).

I singoli casi, verranno processati in tempo reale da personale dedicato Ebic direttamente con l’incaricato dell’impresa di assicurazioni. Si potrà facilmente arrivare ad una conciliazione paritetica, che sarà veloce (30 giorni al massimo), non porterà spese al consumatore e, soprattutto, non sarà vincolante per il consumatore, ma solo per l’impresa, aumentando di fatto l’offerta di servizio che soltanto la presenza di un intermediario può assicurare. Per le agenzie si tratta quindi di una opportunità per amplificare concretamente l’attività di esecuzione dei contratti assicurativi nonché di qualificare il rapporto con i propri assicurati.

Rc Auto: La conciliazione paritetica – Che cos’è e come si attiva

Intermedia Channel

Related posts

Top