ECCO CHI SARA’ IL PRESIDENTE DELLA NUOVA IVARP

Fabrizio Saccomanni primo piano Imc

Fabrizio Saccomanni compirà 70 anni il prossimo novembre e ha sempre lavorato nell’ambito bancario.

Compirà 70 anni il prossimo 22 novembre. Fabrizio Saccomanni (nella foto), attuale direttore generale di Banca d’Italia, sarà il nuovo presidente dell’Ivarp, il nuovo ente che accorperà Isvap e Covip.

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Bocconi di Milano, ha seguito corsi di perfezionamento in economia monetaria e internazionale alla Princeton University, in Usa. Nel 1967 ha iniziato a lavorare in Banca d’Italia, quando è stato assegnato all’ufficio vigilanza della sede di Milano.

Dal 1970 al 1975 è stato distaccato presso il Fondo monetario internazionale, in qualità di economista nel dipartimento rapporti commerciali e di cambio e, dal 1973, come assistente del direttore esecutivo per l’Italia. Rientrato in Banca d’Italia è stato assegnato al servizio studi; nel 1984 è diventato capo del servizio rapporti con l’estero e nel 1997 è stato nominato direttore centrale per le attività estere.

Saccomanni ha rappresentato la Banca nell’ambito dei principali organismi finanziari internazionali, in qualità di membro di comitati istituzionali presso la Bce (comitato per le relazioni internazionali), la Bri (comitato sul sistema finanziario globale) e l’Unione Europea (comitato economico e finanziario); ha ricoperto la carica di presidente del comitato per la politica del cambio (1991-1997) presso l’Istituto monetario europeo; ha partecipato ai negoziati per la creazione dell’Unione economica e monetaria e all’attività del Comitato dell’euro istituito dal Governo per gestire la transizione alla moneta unica (1998-2002).

Dal febbraio 2003 al settembre 2006 è stato vice presidente della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo a Londra dove ha svolto funzioni sia gestionali, quale membro del comitato esecutivo, sia operative, come responsabile delle aree di gestione del rischio, sicurezza nucleare, protezione ambientale e cofinanziamenti ufficiali.

È direttore generale della Banca d’Italia dal 2 ottobre 2006 e membro del direttorio della Banca d’Italia. Sostituisce il Governatore in caso di assenza; ha la competenza degli atti di ordinaria amministrazione della Banca. Saccomanni è membro del Cda della Banca dei regolamenti internazionali e supplente del Governatore nel consiglio direttivo della Banca centrale europea.

È infine membro dei consigli direttivi dell’Istituto Einaudi per l’Economia e la Finanza, dell’Istituto Italiano di Tecnologia, dell’Istituto Affari Internazionali e membro della Società Italiana degli Economisti.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top