Euler Hermes, +27,5% utile netto primo trimestre a 85,3 milioni

VERSTRAETE Wilfried Imc

Le Americhe e l’Asia sono i principali driver della crescita del gruppo

VERSTRAETE Wilfried ImcEuler Hermes, compagnia di assicurazione del credito del gruppo Allianz, ha chiuso il primo trimestre con una crescita del volume d’affari del 5% a 619,3 milioni di euro, dell’utile operativo del 19,4% a 127,3 milioni e dell’utile netto del 27,5% a 85,3 milioni. “Le Americhe e l’Asia sono i principali driver della crescita del gruppo che ci hanno permesso di realizzare un altro aumento del 5% nel nostro volume d’affari in questo primo trimestre. Sul fronte sinistri, grazie a una sottoscrizione dei rischi disciplinata, l’attività sembra in via di stabilizzazione, a parte un grande sinistro registrato. Nonostante il rallentamento di lunga durata in Europa, Euler Hermes sta mantenendo il suo trend di crescita e redditività“, ha commentato il presidente Wilfried Verstraete (nella foto).

Per il 2013 Euler Hermes prevede come nel 2012 che la domanda di copertura assicurativa del credito rimarrà forte, soprattutto nei mercati emergenti (Brasile, Cina, Medio Oriente, Russia, Stati Uniti e Turchia), consentendo di registrare una crescita del volume d’affari dal 3% al 5%. Nel 2013 sarà improbabile vedere un miglioramento della situazione economica europea mentre le Americhe e l’Asia continueranno a sostenere la crescita del pil mondiale. Euler Hermes ha dimostrato di avere strumenti efficaci di gestione del rischio, di governance e una buona protezione riassicurativa. Inoltre, si aspetta di generare ulteriori guadagni in termini di produttività dai nostri processi di trasformazione del business. Questo dovrebbe consentire di mitigare l’impatto del continuo rallentamento in Europa e generare buoni risultati finanziari.

Fonte: Milano Finanza (Articolo originale)

Related posts

Top