Fiducia al Senato, il ddl Concorrenza è legge

Risparmio - Salvadanaio - Concorrenza Imc

Risparmio - Salvadanaio - Concorrenza Imc

Dopo quasi novecento giorni dalla sua presentazione (due anni e mezzo fa, il 20 febbraio 2015), il ddl Concorrenza è legge. Il provvedimento – che tra l’altro interessa anche il settore assicurativo, ha infatti ottenuto la fiducia chiesta dal Governo nell’Aula del Senato (dove il testo è arrivato in quarta lettura), con 146 sì, 113 no e nessun astenuto sullo stesso testo approvato (con modifiche, tra le quali la cancellazione dell’emendamento che aboliva il tacito rinnovo per tutte le polizze Danni non-Auto) in terza lettura alla Camera.

“È stata approvata oggi per la prima volta in Italia la Legge annuale per il mercato e la concorrenza – ha dichiarato il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda. Dopo un iter travagliato di quasi tre anni è un importante segnale di serietà per il Paese. La legge introduce significative novità in tema di assicurazioni, professioni, energia, comunicazioni, ambiente, trasporti, turismo, poste, banche e farmacie con l’obiettivo di stimolare la crescita e la produttività e consentire ai consumatori di avere accesso a beni e servizi a minor costo”.

“Il Mise – ha aggiunto il ministro – è fin d’ora al lavoro per definire nei tempi più brevi possibili tutti i decreti attuativi necessari per la piena efficacia della legge”. Secondo Calenda, in futuro occorrerà tuttavia “ragionare sull’opportunità di procedere con un approccio settoriale eventualmente mediante decreti legge elaborati tenendo conto delle indicazioni dell’Antitrust”.

Intermedia Channel


Legge annuale per il mercato e la concorrenza – Testo approvato al Senato in quarta lettura

Related posts

Top