Fitch, i risultati dei riassicuratori globali nel primo semestre 2017 riflettono le pressioni sui prezzi

Fitch - Palazzo

Fitch - Palazzo

Secondo quanto indica Fitch Ratings in un report dedicato, i risultati del primo semestre 2017 conseguiti dalle compagnie di riassicurazione operanti su scala globale mostrano l’incidenza della perdurante pressione sui prezzi e sugli utili. L’accesa concorrenza tra i diversi gruppi, segnala l’agenzia di rating, unitamente all’eccedenza di capitale investita nel settore, continuerà ad indebolire i prezzi, mettendo ulteriormente sotto stress la redditività, già minata dai bassi rendimenti degli investimenti. Secondo Fitch, le prospettive settoriali rimangono negative e ci si può aspettare una fase di generale consolidamento, anche perché i gruppi riassicurativi hanno minori opportunità per crescere in modo organico.

Gli utili delle gestione riassicurativa, evidenza l’agenzia, sono scesi su base semestrale a seguito di inferiori alleggerimenti delle riserve rispetto agli esercizi precedenti. Molti gruppi sono stati colpiti dall’“effetto Ogden”, il tasso di sconto utilizzato per calcolare i risarcimenti dei rami Danni nel Regno Unito; secondo Fitch, il taglio del tasso porterà infatti a pagamenti forfettari più elevati. I risultati in sede di sottoscrizione sono tuttavia ancora positivi, anche grazie alle minori perdite assicurate collegate ai fenomeni catastrofali, che nel primo semestre 2017 sono state pari a 19,5 miliardi di dollari, il 39% in meno rispetto al periodo gennaio-giugno 2016 (32 miliardi di dollari) ed il 33% in meno rispetto alla media semestrale a dieci anni (29 miliardi di dollari).

Il patrimonio netto è cresciuto del 2,5%, con margini di sottoscrizione leggermente superiori al riacquisto di azioni ed ai dividendi azionari. La capacità di riassicurazione rimane ampia.

Nel primo semestre 2017 si è inoltre verificato un record nelle emissioni di cat bonds (le obbligazioni catastrofali), a seguito di un maggiore domanda da parte degli investitori, attratti dal rischio riassicurativo per diversificare la loro esposizione sui mercati dei capitali.

Gli outlook di rating per il settore riassicurativo globale, infine, permangono stabili, legate in particolare alla capitalizzazione molto elevata. Un ulteriore deterioramento delle metriche di profitto, avvisa tuttavia Fitch, potrebbe condurre ad abbassamenti del rating.

Intermedia Channel

Related posts

Top