Fondi negoziali, solo le linee garantite non battono il Tfr

Fondi pensione (3)

Fondi pensione (3)(di Gianfranco Ursino – Plus24)

Alla fine di luglio risulta ancora in territorio positivo il 2015 per i rendimenti dei fondi chiusi negoziali, anche se occorre attendere i dati di fine agosto per verificare come hanno superato il caldo di mese della tempesta proveniente dalla Cina che ha surriscaldato il clima su tutti i mercati finanziari.

Come emerge dalla tabella in calce all’articolo, a cura dell’Ufficio Studi di Consultique, nei primi sette mesi dell’anno la performance media delle pensioni complementari di categoria è del 3,3%, con punte, per le linee più aggressive, che sfiorano il 9%. Valori di molto superiori al tasso di rivalutazione netto del Trattamento di fine rapporto (Tfr) che, nello stesso arco temporale, si è attestato all’1,01% lordo (0,84% netto).

Da segnalare che tutti i comparti presentano il segno più davanti al dato di performance, ma oltre la metà delle linee garantite stazionano sotto l’asticella del Tfr. Nate nel corso del 2007 per accogliere il Tfr dei lavoratori che aderivano alla previdenza complementare con il silenzio assenso, le linee garantite (che offrono garanzia di rendimento minimo o restituzione di capitale) hanno attratto anche i lavoratori più prudenti, spaventati dalla volatilità sui mercati finanziari. Oggi circa un quarto degli aderenti ai fondi negoziali è posizionato nelle linee garantite.

Confrontando, quindi, il rendimento medio dei fondi pensione chiusi negoziali con quello offerto dal Tfr, emerge che i comparti obbligazionario, bilanciato e azionario da inizio anno battono il Tfr e il rendimento è superiore anche su un orizzonte a tre anni e a cinque anni.

Se nell’ultimo lustro la rivalutazione lorda del Tfr è stata pari al 13,53% (11,94% netto), i fondi che investono in misura prevalente in titoli azionari nello stesso orizzonte temporale hanno guadagnato in media il 46,8%, quelli che investono sia in azioni e sia in bond il 36,1%, mentre i comparti che destinano il patrimonio in misura prevalente in strumenti obbligazionari hanno reso il 28,7%. Solo il comparto garantito, su una distanza di cinque anni, con un rendimento del 13,2% viaggia più o meno in linea con il Tfr.

Fondi Pensione Negoziali (Elaborazione Ufficio Studi Consultique - Plus24 Il Sole 24 Ore 29.08.2015) Imc

Related posts

Top