FONDIARIA SAI: ASSEMBLEA STRAORDINARIA ALLA FINE DI GIUGNO

Il Cda l’ha convocata «al fine di sanare ogni possibile vizio delle deliberazioni in esame, alla luce dell’intenzione comunicata da Sator Private Equity Fund “A” L.P., e Palladio Finanziaria spa di impugnare le delibere assembleari (sull’autorizzazione all’emissione di una nuova categoria di azioni di risparmio e sull’aumento di capitale in opzione) dell’assemblea straordinaria della compagnia del 19 marzo scorso».

Il consiglio di amministrazione di Fondiaria Sai, che si è riunito ieri sotto la presidenza di Cosimo Rucellai, ha deliberato di convocare l’assemblea straordinaria, dando mandato al presidente e all’amministratore delegato, per stabilire giorno, luogo e ora, al fine di confermare tutte le deliberazioni assunte dall’assemblea straordinaria dello scorso 19 marzo.

In particolare, si legge in una nota, «l’assemblea sarà chiamata ad approvare nuovamente l’aumento di capitale in opzione ai soci per un importo complessivo massimo di 1.100 milioni di euro, previa eliminazione del valore nominale delle azioni e raggruppamento delle stesse, nonché le già approvate modifiche statutarie connesse e finalizzate, tra l’altro, a consentire alla società di poter emettere un’ulteriore categoria di azioni di risparmio rispetto a quella già esistente».

Il consiglio di amministrazione «ha ritenuto di procedere alla convocazione dell’assemblea al fine di sanare ogni possibile vizio delle deliberazioni in esame, alla luce dell’intenzione comunicata da Sator Private Equity Fund “A” L.P., e Palladio Finanziaria spa di impugnare le delibere assembleari di cui al terzo e al quarto punto all’ordine del giorno (autorizzazione all’emissione di una nuova categoria di azioni di risparmio e aumento di capitale in opzione) dell’assemblea straordinaria della compagnia del 19 marzo scorso».

L’assemblea sarà convocata nei prossimi giorni e si presume possa tenersi alla fine del prossimo mese di giugno.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top