FonSai, Ivass parte civile contro Ligresti e Giannini

Tribunale di Milano (4) Imc

Tribunale di Milano (4) Imc

(Fonte: Milano Finanza)

L’Ivass (la vigilanza sulle assicurazioni) e 905 ex azionisti di Fondiaria-Sai chiederanno di costituirsi parte civile contro Salvatore Ligresti e Giancarlo Giannini, sotto processo al tribunale di Milano (nella foto) per corruzione. Giannini, ex presidente dell’Isvap (poi diventata Ivass), deve rispondere anche del reato di calunnia, ai danni della famiglia Ligresti e degli ex amministratori di FonSai. Per questo motivo, l’ex ad della compagnia assicurativa, Fausto Marchionni, ha preannunciato che tramite un legale chiederà di costituirsi contro Giannini. La prossima udienza del processo a loro carico si terrà il 13 gennaio 2015.

Le richieste di costituzione di parte civile degli ex azionisti di FonSai erano già state presentate in fase di udienza preliminare e in quella occasione il gup del tribunale di Milano, Elisabetta Meyer aveva respinto tutte le loro domande, non accettando alcuna parte civile. Nelle prossime udienze, inoltre, la difesa di Giannini, rappresentata dagli avvocati Gianpiero Biancolella e Alessandro Cassiani, solleverà nuovamente questione di competenza territoriale, chiedendo al tribunale di trasferire gli atti a Roma.

Anche in questo caso, un’analoga richiesta era stata presentata davanti al gup Meyer che l’aveva respinta, dichiarando che la competenza sulla vicenda è del tribunale di Milano. Questo processo riguarda l’accusa di corruzione in quanto, secondo quanto ricostruito dal pm, Luigi Orsi, nelle indagini, Giannini, come presidente Isvap, non avrebbe vigilato correttamente su Fondiaria-Sai, società dell’allora galassia Ligresti, in cambio della promessa da parte dell’ingegnere di Paternò di interessarsi presso Silvio Berlusconi per fargli avere una nomina all’Antitrust, una volta finito il suo incarico all’Isvap.

Related posts

Top