GAM – MAGAP: COMUNICATO STATO AVANZAMENTO LAVORI

GAM-MAGAP

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato congiunto dei Gruppi Agenti Milano Assicurazioni (GAM e MAGAP) sullo stato di avanzamento lavori dopo quanto deliberato nell’incontro comune dello scorso 11 giugno

GAM-MAGAPCare colleghe e cari colleghi,

la presente per aggiornarvi sulle novità intervenute e sulle iniziative intraprese dai Gruppi in attuazione rispetto a quanto deliberato dalla nostra Convention tenutasi a Milano il giorno 11 giugno u.s.

In apertura è opportuno sottolineare che la Convention, grazie alla sua enorme mole di presenze ed alla forza delle idee espresse, ha certamente contribuito a determinare quello che sembrerebbe essere un mutamento di scenario nella direzione da noi auspicata, ovverosia quella di render noto al mercato che gli Agenti della Milano Assicurazioni SpA auspicherebbero con determinazione – per un proficuo e produttivo incedere del proprio percorso professionale a beneficio di tutte le parti coinvolte –che venisse preservata l’integrità della propria Rete non accettando l’idea di poter essere divisi in vari “lotti” con conseguente perdita della propria identità e rappresentatività collettiva.

Tale determinazione nel sostenere i summenzionati convincimenti, fortemente radicata nella nostra Rete, trae ulteriore vigore dai continui supporti e dagli incessanti sproni che in tal direzione giungono quotidianamente da tutti i Colleghi, anche in relazione all’importanza della conservazione del prestigioso marchio.

Le recenti dichiarazioni riportate dalla stampa, rilasciate dal dott. Carlo CIMBRI, pare abbiano evidenziato un orientamento del gruppo UNIPOL a trattare con un unico potenziale acquirente, scongiurando così, almeno in apparenza, il rischio di una eccessiva frammentazione della nostra Rete in esecuzione dell’operazione di “spin-off”, così come richiesto reiteratamente dalle nostre Rappresentanze in ogni occasione di confronto con la Dirigenza della Compagnia.

Abbiamo altresì appreso, sempre e solo a mezzo stampa, che il gruppo UNIPOL ha inteso recentemente ritirare il ricorso presentato al TAR sulle ormai note tematiche relative alle diverse interpretazioni in tema di perimetro del portafoglio da dismettere secondo il “diktat” dell’Antitrust.

Le due citate circostanze potrebbero annunciare, a nostro modesto avviso, il profilarsi di uno scenario sensibilmente diverso rispetto a quello delineatosi nel periodo immediatamente precedente alla nostra Convention.

Pertanto, pur permanendo un clima di assoluta incertezza complessiva, dobbiamo prendere atto che qualche “correzione di rotta” è certamente intervenuta sul fronte “spin-off”.

Sul fronte interno, invece, i nostri Gruppi sono intenti a dare esecuzione a quanto contenuto nel documento conclusivo della Convention e nelle deleghe ricevute formalmente dall’Assemblea :

• Si sono individuati ed incaricati due qualificati Studi Legali che si stanno occupando, rispettivamente, l’uno dell’azione di responsabilità nei confronti dei vecchi amministratori del gruppo Fon-Sai, l’altro di fornire consulenza, step by step, alle attività dei Gruppi Agenti e di tutti i Colleghi associati che intendessero fruire di tale servizio a condizioni di assoluto favore ed al massimo livello tecnico che si è stati in grado di reperire.

• È stata resa operativa una commissione “ad hoc” che si sta occupando di attivare un protocollo tecnico e deontologico nel cui solco attivare le Collaborazioni “A con A” tra gli Associati.

• Davvero interessanti, inoltre, i riscontri che arrivano dalla nostra delegazione deputata a sondare il mercato alla ricerca di Compagnie ed altri partners eventualmente disposti a discutere possibili collaborazioni future, assolutamente in linea con le esigenze di modernità del nuovo mercato e di una rete di intermediari che inizia ad approcciare, culturalmente e con profitto, nuove dinamiche idonee ad interpretare profili di business attuati con logiche “clientecentriche” .

Saremo certamente in grado, nel breve, di fornirvi informazioni operative più dettagliate.

Nel mentre, sperando di aver illustrato con chiarezza lo stato positivo del nostro incedere nel perseguimento degli obiettivi prefissatici, vi suggeriamo di non esitare a rivolgervi alle Segreterie di Gruppo per ogni necessità ed in modo particolare prima di intraprendere qualsiasi strada in autonomia.

La delicatezza di scenario impone, a nostro avviso, la prudenza di condividere preliminarmente con i Gruppi ogni possibile scelta soggettiva.

Forse in questo momento come mai in precedenza la “forma collettiva” consente concretamente la realizzazione di percorsi che individualmente sarebbero inimmaginabili.

Cari saluti a tutti

Per le giunte esecutive nazionali,

IL PRESIDENTE G.A.M.

IL PRESIDENTE M.A.G.A.P.

******
Intermedia Channel

Related posts

Top