Generali approva il Report di Sostenibilità 2015

Sostenibilità Imc

Sostenibilità Imc

Creazione di valore sostenibile, innovazione, collaborazione con start-up i temi principali

Gestire le attività pensando alla loro sostenibilità nel lungo termine. E’ questo il principio perseguito da Generali e documentato nella  Rapporto di Sostenibilità 2015, pubblicato nella giornata di oggi e giunto alla dodicesima edizione.

Il Rapporto – si legge in una nota – offre un rendiconto completo delle performance di sostenibilità del Gruppo, descrivendo “la creazione di valore dell’azienda e come questa venga perseguita in un’ottica di generazione di profitto nel lungo termine con un’attenzione costante al benessere degli individui, al progresso e all’innovazione”.

Il Leone di Trieste è impegnato a supportare i Sustainable Development Goals lanciati nel 2015 dalle Nazioni Unite, che definiscono un programma di azione universale basato su 17 obiettivi specifici di sviluppo sostenibile. Un impegno, sottolinea Generali, “dimostrato dalle iniziative e programmi implementati nelle società del Gruppo e che hanno visto il coinvolgimento di numerosi stakeholder”. L’attenzione della compagnia verso gli stakeholder interni si è concretizzata anche nella realizzazione della prima Generali Engagement Survey che ha coinvolto migliaia di dipendenti.

La creazione di valore sostenibile – conclude la nota – “è parte della strategia di Generali, impegnata nell’innovazione attraverso la selezione di nuove idee, la collaborazione con start-up e la creazione di partnership”. Un impegno che la compagnia declina anche nel contrastare il cambiamento climatico, come ribadito in occasione della 21a Conferenza delle Parti sui Cambiamenti Climatici di Parigi. Una responsabilità “che riguarda non solo gli impatti diretti ma anche quelli indiretti, legati ai prodotti e alle scelte di investimento e all’impegno a promuovere i dieci principi del Global Compact relativi al rispetto dei diritti umani e del lavoro, alla tutela dell’ambiente e alla lotta alla corruzione”.

Intermedia Channel


Generali – Rapporto di Sostenibilità 2015

Related posts

Top