Generali avvia la cessione di Generali Leben in Germania

Generali - Leone alato (2) Imc

Generali - Leone alato (2) Imc

Il gruppo ha dato il via alla cessione dell’89,9% della controllata a Viridium Gruppe, con cui è stata concordata una partnership industriale. Generali Leben è stata valutata fino ad un miliardo di Euro e l’incasso complessivo per il Gruppo potrebbe arrivare a circa 1,9 miliardi. Il business Vita del Leone in Germania viene ribilanciato sulle polizze unit-linked, ibride e Protection. Generali si riserva il diritto di acquisire una quota di minoranza in Viridium

Il CdA di Assicurazioni Generali e il Consiglio di Sorveglianza di Generali Deutschland hanno dato avvio al processo per la cessione della quota di maggioranza di Generali Leben a Viridium Gruppe, società tedesca specializzata nella gestione dei portafogli Vita. Viridium è controllata dalla società internazionale di private equity Cinven e dal riassicuratore internazionale tedesco Hannover Re.

“L’operazione soddisfa gli interessi dei clienti e di tutti gli stakeholder – si legge in una nota – grazie a un’innovativa partnership industriale”. Si prevede che i contratti dell’operazione verranno firmati a breve. Generali Deutschland cederà a Viridium l’89,9% di Generali Leben. Il 100% della compagnia è stato valutato fino ad un miliardo di Euro, inclusi 125 milioni di earn out (le clausole contrattuali che puntano a ridurre il rischio derivante a una società dall’acquisto di un’altra) in caso di modifica della normativa che disciplina l’allocazione delle riserve ZZR (Zinzusatzreserve, riserva addizionale su rischio tassi di interesse). Viridium rimborserà inoltre a Generali strumenti subordinati del valore di 882 milioni.

L’operazione incrementerà di circa 43 p.p. la Solvency in Germania e di 2,6 p.p. la Solvency II del Gruppo, generando una plusvalenza di circa 275 milioni di Euro a livello di Gruppo.

Generali Leben rappresenta circa il 36% delle riserve Vita di Generali Deutschland ed è focalizzata prevalentemente sulle polizze tradizionali a tasso garantito. La comapgnia gestisce quattro milioni di polizze con riserve tradizionali per 37,1 miliardi di Euro e detiene diversi portafogli di società fuse in precedenza. Dopo l’operazione, Generali Deutschland ribilancerà l’attivita Vita nelle soluzioni unit-linked, ibride e Protezione.

“La decisione di oggi rappresenta un passo fondamentale nel percorso strategico che abbiamo delineato per rafforzare Generali – ha commentato il Group CEO, Philippe Donnet –. Tutti i nostri stakeholder ne trarranno beneficio, l’operazione permetterà di investire in soluzioni innovative a favore dei nostri clienti tedeschi, garantendo un maggiore rendimento per i nostri azionisti. La Germania è un mercato fondamentale per Generali: il management e tutti i colleghi stanno lavorando con grande determinazione per rafforzare la nostra posizione come leader nel settore assicurativo. Questo impegno ci permette di guardare con fiducia al nostro futuro nel mercato”.

“Questo è l’ultimo passo del turnaround strategico di Generali in Germania, che ci permetterà di crescere e rafforzarci sul mercato – ha affermato il CEO di Generali Deutschland, Giovanni Liverani . Ci impegniamo a garantire la massima continuità nel servizio ai nostri clienti, opportunità per i nostri dipendenti e ulteriori investimenti per la crescita. Grazie alla lunga ed eccellente partnership distributiva con Deutsche Vermoegensberatung, che distribuirà il marchio Generali, la leadership digitale con CosmosDirekt e l’innovativa ed esclusiva gamma di prodotti assicurativi smart, siamo oggi più che mai nelle migliori condizioni per rafforzare la nostra presenza tra i leader in Germania”.

Generali si riserva il diritto di acquisire una quota di minoranza nell’azionariato di Viridium, condizionatamente all’esito positivo della relativa due diligence. L’operazione sarà soggetta all’approvazione dell’Autorità federale tedesca per la supervisione del settore finanziario (BaFin). Nell’ambito del processo di autorizzazione, si prevede che BaFin – conclude la nota – “procederà all’analisi di tutti gli aspetti dell’operazione e, in particolare, esaminerà la fattibilità operativa e la solidità patrimoniale dell’acquirente, al fine di garantire che gli interessi dei clienti siano pienamente tutelati”. La transazione è inoltre soggetta all’autorizzazione delle competenti autorità Antitrust tedesche.

Intermedia Channel

Related posts

Top