Generali, domani cda. Riflettori su Telco

I soci italiani della holding in uscita. Possibile anche un punto sullo stato della vendita di Bsi

Generali - Facciata sede Trieste ImcGenerali riunirà il cda a Roma domani nel primo pomeriggio. È quanto si apprende da fonti finanziarie. In occasione dell’appuntamento, in calendario da tempo, potrebbe venir fatto un passaggio sull’esercizio dell’opzione di scissione di Telco, che i soci italiani della holding di Telecom potranno chiedere dal 15 giugno.

Da Generali, poi, si attende a breve il perfezionamento della cessione di Fata a Cattolica. Presentando i conti trimestrali a metà maggio il direttore finanziario della compagnia, Alberto Minali, si era detto infatti fiducioso di poterla annunciare «a giorni», in attesa solo delle ultime autorizzazioni mancanti dall’autorità in Romania. La svolta più attesa dal Leone è però quella sulla cessione della svizzera Bsi. Da metà maggio c’è una trattativa in esclusiva con il gruppo brasiliano Banco Btg Pactual. Secondo quanto riferito martedì dal Sole 24 ore (cfr. Il nodo del prezzo Bsi tra Btg e Generali – Sole 24 Ore, martedì 3 giugno 2014 – ndIMC) l’esclusiva scadrebbe a metà giugno. Alla presentazione dei conti, comunque, Minali non aveva dato indicazioni sulla tempistica, salvo prevedere un’attività di due diligence molto intensa nelle settimane successive.

Tornando a Telecom-Telco, lo stesso presidente di Generali Gabriele Galateri ha confermato di recente l’intenzione di uscire: «Penso che verrà utilizzata la finestra di giugno», aveva detto ricordando che si tratta di «una finestra tecnica che però non permette l’immediato smobilizzo della quota». Generali ha il 19,32% di Telco, pari a un 4,3% indiretto di Telecom. L’attesa è che anche Mediobanca e Intesa Sanpaolo (1,6% circa a testa di Telecom) procedano in prospettiva nello scioglimento dell’alleanza.

Autore: Piercarlo Fiumanò – Il Piccolo

Related posts

Top