Generali, il break up è d’obbligo

Generali - Facciata sede Trieste Imc

Generali - Facciata sede Trieste Imc

(di Andrea Montanari – Milano Finanza)

Per le attività estere Allianz è il candidato ideale. Il ruolo di Balbinot, che ben conosce il business internazionale del Leone. Il polo del risparmio per le sinergie in Italia

Domani il cda di Intesa si riunisce per valutare i conti del 2016, ma una disamina dell’eventuale operazione straordinaria per la conquista della compagnia assicurativa è possibile, anche se è escluso che si arrivi a una decisione finale. Gli advisor (Ubs, studio Pedersoli e McKinsey) stanno ancora valutando le opzioni sul tavolo. E se il business plan, elaborato dalla società di consulenza è pronto da mesi, il focus sarà tutto sull’eventuale modalità di scalata al Leone di Trieste. Il mercato si aspetta un’offerta pubblica di scambio secca, anche se c’è chi sostiene che alla fine, nel caso dovesse davvero scattare l’operazione, la banca guidata da Carlo Messina dovrà mettere sul piatto anche una parte cash: opzione che però potrebbe andare a intaccare i ratio patrimoniali dell’istituto. E mentre il mercato si interroga sulla fattibilità del deal, inizia a prendere sempre più forma un’opzione che era già trapelata nelle scorse settimane, anche perché messa nero su bianco dai vertici di Intesa nel comunicato che confermava l’interesse per le Generali. Ovvero, il coinvolgimento di un partner internazionale.

L’identikit è quello del colosso tedesco Allianz. Anche perché si dice che la mossa di Intesa sia stata pensata per stoppare sul nascere le eventuali mire di Axa. Ma come si potrebbe definire l’asse Intesa-Allianz? «Se si farà l’operazione, l’unica soluzione è lo spezzatino delle Generali», dicono due fonti vicine al dossier. «Gli asset esteri finirebbero ad Allianz, mentre le attività italiane, asset management incluso, resteranno nel perimetro della banca». In tal senso non va trascurato il ruolo di Sergio Balbinot, a lungo top manager della compagnia triestina con delega proprio sui business internazionali del Leone che dunque conosce alla perfezione, e da due anni membro della direzione di Allianz, nonché responsabile delle attività in Francia, Benelux, Italia, Grecia, Turchia, Medio Oriente, Nordafrica e India.

Related posts

Top