Generali Italia lancia GeneraValore ed amplia l’offerta ibrida Vita

Marco Sesana Imc

Marco Sesana Imc

Nuova soluzione assicurativa di investimento, in sinergia con Banca Generali, ”per cogliere le opportunità dei megatrend demografici, di business e investimenti sostenibili”. Il lancio di GeneraValore è stato supportato da un roadshow di formazione che coinvolgerà oltre 5.000 agenti della compagnia e gestori internazionali come Morgan Stanley e BlackRock

In un contesto di perduranti bassi tassi d’interesse, Generali Italia lancia GeneraValore, nuova soluzione di investimento assicurativa “per catturare le opportunità dei megatrend che stanno caratterizzando lo sviluppo dell’economia globale”.

Il nuovo prodotto – si legge in una nota – arricchisce l’offerta ibrida della compagnia, “rivolgendosi ai clienti con una maggiore propensione al rischio e conciliando le potenzialità di performance dei mercati azionari con la stabilità della gestione separata. La componente azionaria verrà investita in azioni di società per le quali i cambiamenti demografici, i nuovi modelli di business e gli investimenti socialmente responsabili, rappresentano le priorità di sviluppo”.

“Con GeneraValore – ha dichiarato Marco Sesana (nella foto), Country Manager e amministratore delegato di Generali Italia – completiamo la nostra offerta di soluzioni di investimento ibride, rispondendo ad ogni esigenza del cliente. 5.000 agenti e consulenti sono coinvolti in un road show con investitori internazionali di altissimo livello, un’innovazione nel modo di fare formazione alle reti assicurative, per accrescere il livello di capacità di consulenza verso i clienti. La nuova offerta e la capacità consulenziale delle nostre reti sono i driver per raggiungere l’obiettivo di completare il passaggio al catalogo ibrido entro fine 2018. Le azioni strategiche già intraprese ci hanno già permesso a giugno 2017 di raddoppiare la nuova produzione ibrida rispetto al semestre 2016, superando il 60% della raccolta totale”.

L’obiettivo di GeneraValore – prosegue la nota – “è mettere insieme in modo virtuoso la ricerca di rendimento e il controllo della stabilità del portafoglio”. Il premio unico versato dall’investitore sarà inizialmente ripartito in parti uguali tra una componente multicomparto azionaria e la gestione separata Gesav. GeneraValore è proposto per un orizzonte lungo di investimento. Al momento di sottoscrivere il contratto l’assicurato potrà scegliere tra due componenti multicomparto: Challenge e Challenge Plus.

Le linee multicomparto, selezionate “con il supporto e l’esperienza di Banca Generali che monitorerà l’analisi degli equilibri delle stesse nel portafoglio”, rappresentano una soluzione d’investimento composta da quattro strategie, tre delle quali sono azionarie tematiche. In ottica di lungo periodo – spiegano dalla compagnia – i gestori investono sui mercati azionari e “catturano” la crescita mediante investimenti in specifici “trend”:

  • cambiamenti demografici con una particolare attenzione ai titoli dei Paesi emergenti caratterizzati da dinamiche di forte crescita della popolazione ed a quelli di aziende che rispondono alle nuove esigenze di consumo delle giovani generazioni (millennials) o degli anziani specie, per i secondi, in termini di servizi a loro dedicati (Silver Age);
  • nuovi modelli di business “in cui l’innovazione rappresenta il fattore differenziale su cui puntare”, soprattutto in imprese di piccola e media capitalizzazione attive nelle nuove frontiere della tecnologia e dell’intelligenza artificiale;
  • investimenti socialmente responsabili, “dove ormai si rivolge il 15% del totale degli attivi gestiti a livello mondiale, per la crescente attenzione dei Governi e dell’opinione pubblica” verso investimenti attenti all’uso responsabile delle risorse, ai problemi posti dal cambiamento climatico, al valore sociale dell’impresa.

Le tre strategie azionarie sono ribilanciate in modo dinamico con un modello di “Risk Parity”, un algoritmo che misura e ripartisce periodicamente il rischio tra i diversi “temi”. A contenere la volatilità entro i limiti desiderati – evidenziano ancora da Generali – contribuisce anche la quarta strategia che si attiva a scopo di protezione del portafoglio in caso di repentine flessioni dei corsi azionari.

Completano GeneraValore i servizi di gestione e protezione a disposizione degli investitori per consolidare e trasferire alla gestione separata, ad esempio, le plusvalenze ottenute nella linea multicomparto (servizio Consolida), o per liquidare le stesse plusvalenze quando raggiungono un determinato ammontare (servizio Realizza) o per riscatti automatici pianificati dopo i 55 anni di età (servizio Pianifica), “un efficace strumento di decumulo del capitale accantonato”. Il sottoscrittore potrà inoltre aggiungere coperture complementari di protezione (in caso di premorienza) per sé o i propri cari.

Il lancio di GeneraValore, infine, coinvolgerà più di 5.000 agenti e consulenti assicurativi nel roadshow Accelerazione, attualmente in corso. Ogni tappa del tour vedrà la partecipazione del top management della compagnia e di Banca Generali oltre alla presenza di gestori internazionali come Morgan Stanley e BlackRock, che incontreranno gli agenti per illustrare direttamente le asset allocation della nuova soluzione assicurativa.

Intermedia Channel

Related posts

Top