Generali riapre alla città di Roma “Ondina”, storico Circolo dedicato a sport, benessere e attività sociali

Roma - Ondina Generali Imc

Roma - Ondina Generali Imc

Generali Italia riporta a nuova vita e restituisce a Roma una “porzione” del Lungotevere: riqualificati 2500 mq di area verde e i due storici galleggianti di 500 mq “secondo criteri di sostenibilità green e in armonia con la storia del Circolo” nato negli anni ‘30. All’olimpionico Raffaello Leonardo è affidato lo sviluppo delle attività sportive e sociali di Ondina, rivolte a famiglie, giovani e scuole

Nuova iniziativa di Generali Italia a favore delle comunità. La compagnia ha infatti restituito alla città di RomaOndina” (nella foto), storico galleggiante sul lungo Tevere, nato nel 1935 come Circolo Dopolavoro per i dipendenti dell’Ina. L’opera di riqualificazione, “seguendo criteri di sostenibilità green in armonia con la storia del Circolo”, è stata effettuata attrraverso il restyling di due galleggianti di 500 mq e la valorizzazione di un’area verde di 2500 mq, nel tratto cittadino compreso tra ponte Risorgimento e ponte Matteotti.

“Siamo felici di restituire alla città di Roma Ondina, uno spazio che fa parte della storia della nostra compagnia – ha dichiarato Marco Sesana, Country Manager e amministratore delegato di Generali Italia –. Vogliamo continuare ad avere un ruolo attivo per migliorare la vita delle persone ed essere loro partner nella quotidianità. Nato come spazio di welfare per i dipendenti nel 1935, oggi Ondina diventa un luogo di welfare per la comunità dedicato a sport, benessere e attività sociali accessibile a tutti”.

Lo sviluppo delle attività del galleggiante è affidato a Raffaello Leonardo, già canottiere italiano e olimpionico, presidente della Commissione Controlli Antidoping della NADO (Organizzazione Nazionale Antidoping Italia), membro del CONI, oltre che Cavaliere della Repubblica.

“La passione per lo sport, unita alla voglia di restituire alle persone, soprattutto ai più giovani, parte di quanto ho maturato in carriera, mi ha spinto con grande entusiasmo ad intraprendere questa nuova avventura con Generali Italia – ha dichiarato Leonardo –. Il mio sogno è anche quello di coltivare giovani talenti che possano essere dei campioni domani”.

La rinascita di Ondina – si legge inoltre in una nota – “avrà un’importante ricaduta in termini di vivibilità e fruibilità, proponendosi come un luogo di aggregazione per la città”. Il Circolo sarà infatti uno spazio multifunzionale accessibile a tutti che ospiterà attività sportive che vanno dal canottaggio al paddle-tennis; dal fitness ai percorsi di running e biking sulla pista ciclabile, alle attività per bambini, iniziative socio-culturali e spazi di co-working.

Un’attenzione particolare sarà, infine, “rivolta all’insegnamento con istruttori qualificati dello sport della voga per i giovani, con particolare attenzione alle persone diversamente abili, tenendo presente anche l’importanza che sta oggi assumendo a livello federale il para-rowing e la paracanoa”.

Intermedia Channel

Related posts

Top