GENERALI SEMPLIFICA L’ORGANIZZAZIONE TERRITORIALE SU SETTE AREE GEOGRAFICHE

Generali - Leone ImcCostituite EMEA – affidata a Giovanni Liverani  – e LatAm, alla cui guida andrà Jaime Anchustegui. Si aggiungono a Italia, Germania, Francia, CEE e Asia

Con la costituzione di due nuove regioni, EMEA e LatAm, Generali ridefinisce la nuova organizzazione territoriale, che sarà basata su sette aree geografiche, “in linea con la strategia di semplificazione del Gruppo e della sua governance“. La nuova organizzazione – si legge in una nota – “è finalizzata a ottimizzare la presenza geografica del Gruppo e permetterà un maggior coordinamento tra i mercati e l’Head Office“.

La struttura territoriale sarà composta dalle business unit dei tre mercati principali – Italia, Francia e Germania – e da quattro strutture regionali: CEE, Asia e le neo costituite EMEA e LatAm. Ciascuna regione riporterà direttamente al Group CEO, Mario Greco.

La nuova regione EMEA, costituita da 12 Paesi (Austria, Belgio, Dubai, Grecia, Guernsey, Irlanda, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Tunisia e Turchia), dal primo novembre è affidata a Giovanni Liverani. A guidare la regione LatAm, composta da 6 mercati (Argentina, Brasile, Colombia, Ecuador, Guatemala e Panama), sarà da gennaio 2014 Jaime Anchustegui. Alle sette regioni si aggiunge la business unit internazionale a cui sono affidate le Global business lines (Corporate&Commercial, Europ Assistance e GEB).

Caratteristiche delle sette aree geografiche:

  • Italia. Con una raccolta premi nel 2012 di oltre 20 miliardi di Euro, il Gruppo Generali “è leader di mercato nel Paese e sta realizzando un rilancio del mercato con una riorganizzazione che porterà i marchi da 10 a 3“. Le operazioni sono affidate a Philippe Donnet;
  • Germania. Con una raccolta premi di 17,6 miliardi di Euro, Generali è il secondo player assicurativo in Germania. Il Country Head per la Germania è Dietmar Meister, CEO di Generali Deutschland Holding dal 2007;
  • Francia. Con oltre 13 miliardi di raccolta, Generali è uno dei principali assicuratori in Francia. A partire dal 28 ottobre le operazioni saranno guidate da Eric Lombard;
  • EMEA. Con una raccolta complessiva nel 2012 di oltre 9 miliardi di Euro, la regione è costituita da 12 Paesi – Austria, Belgio, Dubai, Grecia, Guernsey, Irlanda, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Tunisia e Turchia. La struttura sarà guidata da Giovanni Liverani, “che ha sviluppato un’ampia competenza manageriale internazionale all’interno del Gruppo per mercati di primaria importanza” (è attualmente a capo della Business Process Management Unit di Italia, Germania e Svizzera);
  • CEE. Con una raccolta premi di circa 4 miliardi di Euro in 10 paesi, il Gruppo – attraverso la holding GDH – è uno dei principali operatori assicurativi in Europa Centro-orientale. L’area è affidata a Luciano Cirinà, CEO di GDH dallo scorso marzo;
  • LatAm. Il Gruppo è presente nell’area in sei Paesi e ha una raccolta premi di più di 1,3 miliardi di Euro: Argentina, Brasile, Colombia, Ecuador, Guatemala e Panama. La struttura regionale è affidata a Jaime Anchustegui, dal 2008 CEO di Generali España. Anchustegui vanta “un’ampia esperienza maturata nel Gruppo in America Latina“.
  • Asia. Il Gruppo è presente in 8 mercati ad alto potenziale di sviluppo con una raccolta premi di circa 1 miliardo di Euro: Cina, Indonesia, India, Hong Kong, Vietnam, Thailandia, Filippine e Giappone. In Cina, Generali “è uno dei principali operatori vita fra le JV a partecipazione straniera“. Sergio Di Caro è responsabile per la regione asiatica.

Intermedia Channel

Related posts

Top