GENERALI SI CONFERMA PRIMA COMPAGNIA ITALIANA NEL 2011

Generali - Trieste (2) Imc

In base al rapporto del Centro Studi Mediobanca presentato oggi, Generali (nella foto, la sede di Trieste) nel 2011 si conferma prima società italiana nel settore assicurativo, seguita da Fondiaria Sai e da Mediolanum. L’indagine ha analizzato i premi lordi di 124 imprese assicurative nazionali.

Le prime due società in classifica hanno fatto segnare una flessione dei premi lordi, con Generali che ha registrato un -3,6% a 66 miliardi e Fondiaria-Sai un -16,5% con 10,8 miliardi di raccolta. Crescono invece Mediolanum (+4,6, 9,55 miliardi) e Poste Vita, che segna un +0,1% a 9,5 miliardi.

Al quinto posto sale Intesa Sanpaolo Vita con premi per 9,3 miliardi (+9,6%), scavalcando Allianz, che riduce la raccolta premi del 15% a 7,7 miliardi e scende al settimo posto. Stabile al sesto posto Ugf e conferme anche per l’ottava posizione di Cattolica Assicurazioni, anche se in decremento del 12%;  in nona subentra Reale Mutua (che sale dall’undicesima piazza), con premi in aumento del 2% (3,5 miliardi).

Al decimo posto rimane Aviva Italia, anche se soffre una flessione del 25% dei premi (2,9 miliardi), mentre esce dalla top 10 Axa Mps a causa del dimezzamento dei premi (-55,6%) che la porta in quattordicesima posizione.

L’aggregato tra Fondiaria-Sai ed Unipol avrebbe generato premi lordi 2011 pari a 19,6 miliardi, in flessione del 10,3% dai 21,9 miliardi del 2010.

In totale i premi lordi delle 124 imprese assicuratrici italiane sono ammontati a 111,9 miliardi di euro, in diminuzione dell’11,6% sul 2010. I proventi da investimenti attribuiti ai rami tecnici scendono drasticamente a 4,2 miliardi nel 2011, che unitamente ad un aumento degli oneri per sinistri (98,4 miliardi, +7,8%), aggravano il deficit del risultato tecnico (-3,2 miliardi), gia’ in rosso nel 2010 a -567 milioni.

Consulta e scarica il Rapporto Centro Studi Mediobanca sulle principali imprese assicurative italiane

Intermedia Channel

Related posts

Top