GENWORTH CANCER PLUS: COME SOSTENERE ECONOMICAMENTE LE PERSONE COLPITE DA TUMORE

Bruno Patroncini primo piano Imc

La compagnia statunitense, specializzata nella protezione del tenore di vita, lancia anche sul mercato italiano il suo nuovo prodotto che consente di sostenere economicamente gli assicurati durante le cure tumorali

Genworth, gruppo assicurativo statunitense specializzato nella protezione del tenore di vita, presente in Italia dal 1996, ha ideato un’innovativa copertura assicurativa volta a sostenere economicamente le persone che, colpite da un tumore maligno, siano impossibilitate a svolgere la propria attività lavorativa durante le fasi della cura.

Il prodotto – che Genworth ha già lanciato in altri paesi europei dove opera – può essere offerto in forma individuale o collettiva con accordi di distribuzione attraverso punti vendita/sportelli bancari, direct marketing o web.

Secondo il World Cancer Research Fund – si legge nella nota della compagnia – ogni 100.000 persone in Italia, 252 donne e 310 uomini si ammalano di tumore. La diagnosi ed il trattamento di questa malattia comportano perdite di reddito durante le fasi critiche del suo sviluppo. La crescente riduzione delle prestazioni assistenziali pubbliche, causata dai tagli di bilancio di molti tra gli Stati Europei, farà emergere un sempre maggiore bisogno di tutele integrative.

Un orientamento chiaro e semplicebasato sulla comprensione delle esigenze degli assicurati – è al centro del rinnovato approccio di Genworth alla costruzione dei prodotti”, ha affermato Bruno Patroncini (nella foto), Country Sales Leader di Genworth in Italia intervenendo all’Italy Protection Forum a Milano.

Patroncini ha aggiunto: ”Delle molte persone che riescono a sopravvivere ai tumori, una parte consistente non è in grado di tornare al lavoro o subisce comunque una importante riduzione di reddito. Gli studi dimostrano inoltre che l’impatto economico delle cure tumorali lascia i pazienti in una condizione di stress o ansia e che i costi dei trattamenti sono in costante crescita”.

Il nostro prodotto fornisce un indennizzo a lavoratori dipendenti o autonomi, coprendo sia uomini che donne e non escludendo i pazienti a seconda del tipo di tumore diagnosticato. L’indennizzo è inoltre valido per tutti i giorni della cura, anche quelli non lavorativi” , ha concluso Patroncini.

Ci si può assicurare con una dichiarazione di buona salute scegliendo l’ammontare dell’indennizzo giornaliero tra un minimo di 50 ed un massimo di 300 euro fino al raggiungimento del massimale. Sono inoltre ritenute ininfluenti eventuali familiarità con le patologie tumorali.

Intermedia Channel

Related posts

Top