GIORNATA DI INCONTRI ISTITUZIONALI PER UNAPASS E ANAPA

Nel corso della giornata di ieri, i presidenti delle due associazioni – Massimo Congiu e Vincenzo Cirasola – hanno incontrato il ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato, mentre una delegazione ANAPA guidata da Enrico Ulivieri ha partecipato all’audizione in XII Commissione della Camera dei Deputati, che aveva all’ordine del giorno le proposte di legge sull’obbligo di copertura assicurativa verso terzi delle strutture sanitare pubbliche e private che includa anche l’attività del personale sanitario

Incontro ANAPA-UNAPASS-MISE IMCQuella di ieri è stata una giornata densa di incontri istituzionali per UNAPASS ed ANAPA. Le due associazioni di categoria degli agenti di assicurazione in Italia sono state ricevute dal Ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, alla presenza del Direttore Generale Gianfranco Vecchio – Dipartimento per l’Impresa e Internalizzazione.

L’incontro – scrivono le due associazioni in un comunicato congiunto – testimonia da una parte “l’unità di intenti tra Anapa e Unapass e la loro presenza ai più importanti tavoli di lavoro istituzionale, e dall’altra ha permesso alle due associazioni di ribadire come il settore assicurativo può rappresentare un valido driver e concorrere, insieme agli altri settori, a rilanciare i consumi, a rendere più efficiente l’intervento dello Stato nei servizi del welfare, a sostenere gli investimenti pubblici e delle PMI, a salvaguardare i livelli occupazionali di settore”.

ANAPA e UNAPASS – rappresentate dai rispettivi Presidenti, Vincenzo Cirasola e Massimo Congiu – hanno evidenziato al Ministro Zanonato come nel mercato assicurativo non ci debba essere nessuna distinzione tra agenti mono e plurimandatari e come questa scelta debba essere legata alla volontà del singolo agente/imprenditore e non imposta per legge.

E se sul tema della Rc Auto i due Presidenti hanno ribadito “la necessità di intervenire con una soluzione che incida sul costo dei sinistri e sulle dinamiche delle tariffe, condivisa tra tutte le parti della filiera assicurativa e dei consumatori, nella seconda parte dell’incontro i temi al centro del dibattito sono stati anche il welfare; il sostegno del credito e delle PMI, fino al rinnovo contrattuale tra imprese e agenti”.

Esprimo forte soddisfazione per il clima sereno e cordiale dell’incontro e per come il ministro Zanonato ha accolto le nostre proposte – ha commentato Cirasola –. Con il ministro abbiamo avuto la possibilità di discutere non solo del tema della Rc Auto e della riduzione delle tariffe, ma anche del rinnovo del contratto impresa-agenti. Tema sul quale il ministro ha espresso una grossa sensibilità per la salvaguardia e il rispetto delle imprese agenziali che costituiscono una filiera importante dell’attività produttiva italiana

Il settore assicurativo e quello dell’intermediazione assicurativa rappresentano a tutt’oggi una grande e stabile opportunità di lavoro per oltre 300.000 addetti – ha proseguito Congiu –. Per questo è importante che si discuta quanto prima dell’Accordo Nazionale Agenti, scaduto nel 2003, e che la trattativa riavviata con ANIA porti a un esito positivo, nel pieno rispetto della tutela del consumatore, degli obiettivi di piena e libera concorrenza nel settore assicurativo, armonicamente ai principi comunitari ed ai modelli organizzativi presenti in tutta Europa”.

Lettera UNAPASS-ANAPA al ministro dello sviluppo economico, Flavio Zanonato

Sempre nel corso del pomeriggio di ieri, una delegazione di ANAPA guidata dal vice presidente dell’associazione Enrico Ulivieri ha partecipato – così come lo SNA – all’audizione indetta della Commissione XII della Camera dei Deputati, presieduta dall’On. Pierpaolo Vargiu. Visto il concomitante impegno con il ministro Zanonato già in agenda da tempo, UNAPASS ha ritenuto comunque opportuno depositare un documento tecnico del quale alleghiamo in calce all’articolo il testo della trascrizione autorizzata.

All’ordine del giorno le proposte di legge sull’obbligo di copertura assicurativa verso terzi delle strutture sanitare pubbliche e private che includa anche l’attività del personale sanitario. Nel corso dell’audizione, Ulivieri ha messo in evidenza come a seguito dell’entrata in vigore del “Decreto Balduzzi” (D.L. n.158/2012 convertito in legge n.189/2012) ci sia stata “una maggiore confusione che non ha consentito di registrare risultati positivi rispetto anche alle attese del legislatore”.

Si pensi – si legge in una nota – all’ulteriore rinvio della rc professionale obbligatoria per i medici (da agosto 2013 ad agosto 2014) o anche all’entità dei risarcimenti e all’incremento esponenziale del contenzioso che ha indotto molte compagnia a non esercitare più il ramo. Ne è derivata una maggiore difficoltà degli agenti di poter svolgere il proprio servizio di consulenza assicurativo, preoccupati anche dell’incremento dei premi che inevitabilmente si scaricherebbe sul consumatore finale”.

ANAPA farà pervenire nei prossimi giorni uno specifico studio sugli articolati in questione che possa essere di ausilio alla commissione parlamentare.

Trascrizione documento UNAPASS alla XII Commissione Camera dei Deputati

(nella foto in alto, da sinistra verso destra: Nicola Picaro – vicepresidente UNAPASS, Massimo Congiu – presidente UNAPASS, il ministro dello sviluppo economico Flavio Zanonato, Vincenzo Cirasola – presidente ANAPA)

Intermedia Channel

Related posts

Top