GRAZIE AD UN ACCORDO TRA SACE E BNL 250 MILIONI DI EURO PER LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI

BNL BNP Paribas HiRes

Annunciato oggi il nuovo accordo che mette a disposizione delle imprese 50 milioni di Euro di finanziamenti a breve termine. Sale a 250 milioni di Euro il plafond complessivo destinato da BNL e SACE all’internazionalizzazione delle imprese

BNL Gruppo BNP Paribas e SACE annunciano in una nota ufficiale la firma di un accordo che mette a disposizione delle imprese italiane una linea di credito da 50 milioni di Euro di nuovi finanziamenti a breve termine, per aumentare la competitività delle aziende e la loro crescita all’estero.

La partnership permetterà a tutte le imprese con fatturato non superiore a € 250 milioni – generato per più del 10% all’estero – di richiedere e accedere a crediti bancari, erogati da BNL e garantiti da SACE fino al 70%. I finanziamenti dovranno avere durata compresa tra 6 e 12 mesi e valore tra € 50 mila e € 2,5 milioni. Tutto ciò per migliorare la gestione del capitale circolante, cruciale in un momento di rallentamento globale e scarsa propensione dell’impresa verso nuovi investimenti industriali, e per sostenere la competitività dell’offerta aziendale.

L’intesa – firmata oggi dal Responsabile della Divisione Corporate di BNL, Paolo Alberto De Angelis, e dal Chief Operating Officer di SACE, Raoul Ascari (nella foto) – porta a 250 milioni di Euro il plafond complessivo di finanziamenti destinati all’internazionalizzazione, frutto di una collaborazione avviata già nel 2010.

«L’ulteriore sviluppo della partnership con SACE – ha dichiarato De Angelis – rappresenta la conferma dell’impegno concreto di BNL e del Gruppo BNP Paribas al fianco degli imprenditori italiani, per condividerne e finanziarne idee e progetti. BNL, sempre più banca di riferimento dell’economia reale, continua così a sostenere, come un vero e proprio partner, queste tante realtà produttive italiane, capaci di raccontare storie imprenditoriali di eccellenza e di puntare sui mercati internazionali, facendosi conoscere per la qualità dei loro prodotti e servizi».

«L’insufficienza del credito è tra i nodi più pressanti da sciogliere per consentire alle imprese di tornare su un percorso di crescita e richiede azioni di risposta concertate tra più soggetti – ha dichiarato Raoul Ascari –. L’accordo di oggi rafforza la collaborazione di SACE con il sistema bancario italiano, un’esperienza positiva che ci permette di sostenere progetti di sviluppo per un bacino sempre più ampio di Pmi. È proprio a questo segmento, più esposto alle difficoltà congiunturali, che guardiamo oggi con particolare attenzione, con una serie di iniziative concepite per rendere l’offerta assicurativo-finanziaria di SACE più flessibile e accessibile, affinché possa diventare un alleato per affrontare una crisi destinata a durare ancora a lungo».

Intermedia Channel

Related posts

Top