GROUPAMA: IL 2013 SEGNA IL RITORNO ALL’UTILE

Utile netto di 283 milioni di Euro (contro una perdita di 589 milioni nel 2012), lieve calo della raccolta (-2,3% a 13,7 miliardi di Euro). Migliora il combined ratio nei rami danni

Gruppo Groupama HiResIl cda di Groupama ha approvato lo scorso 19 febbraio il bilancio aggregato 2013 di Gruppo e il bilancio consolidato 2013 della capogruppo Groupama SA. La raccolta premi del Gruppo si è attestata a 13,7 miliardi di Euro, con un calo del 2,3% rispetto al 2012. Il dato, segnala Groupama, riflette la strategia “di porre maggiore enfasi sulla redditività rispetto al giro d’affari“. L’attività dell’anno si è infatti concentrata sulla redditività operativa e sul rafforzamento di bilancio, in linea con le strategie annunciate e poste in essere già nell’esercizio 2012.

Il tutto si è riflesso nell’utile netto del Gruppo, attestatosi a 283 milioni di euro al termine dell’esercizio 2013 rispetto alla perdita netta di 589 milioni al 31 dicembre 2012. Anche il risultato operativo economico è tornato in positivo per 16 milioni, contro la perdita di 78 milioni di Euro registrata nel 2012. La strategia orientata alla redditività operativa è rappresentata inoltre dal programma di abbattimento dei costi, che ha portato ad una riduzione degli stessi di 270 milioni di Euro in due anni. Nonostante gli eccezionali eventi climatici avversi in Francia, si è registrato anche un miglioramento di 2,3 punti percentuali al 100,8% del combined ratio.

Nei rami danni, il Gruppo ha registrato una crescita del 1,5% del proprio fatturato, in un quadro di politiche assuntive selettive e mirati aggiustamenti delle tariffe. Per quanto riguarda i rami Vita, Groupama segnala un calo del 6,5%; la crescita dei prodotti unit-linked è stata infatti penalizzata dalla minore raccolta nelle soluzioni tradizionali.

Per quanto riguarda le prospettive 2014, Groupama ha annunciato di voler proseguire nella propria strategia alla ricerca della redditività operativa. Tra gli obiettivi prefissati ci sono un ulteriore miglioramento al 98% del combined ratio e la crescità nelle attività dei segmenti Salute e Protezione.

Il 2013 ha condotto Groupama in una nuova dinamica – ha commentato l’amministratore delegato del Gruppo, Thierry Martelcon il ritrovamento dell’utile netto, il rafforzamento del margine di solvibilità e il potenziamento delle attività di risk management. I risultati ottenuti si riflettono nel miglioramento dei margini in tutte le nostre attività e nei paesi nei quali siamo presenti, guidati dall’impegno di tutti i dipendenti, agenti e collaboratori del Gruppo nel perseguire la nostra strategia focalizzata sulla ricerca di una crescita redditizia. Intendiamo proseguire in questa direzione, in linea con le nostre aspettative, per tutto il 2014“.

Groupama – Presentazione risultati 2013 (in inglese)

Intermedia Channel

Related posts

Top