Groupama, indicatori solidi dopo il primo semestre 2018

Groupama - Dettaglio sede Parigi (2) Imc

Groupama - Dettaglio sede Parigi (2) Imc

Il gruppo assicurativo francese ha registrato una crescita del 3,6% a 9,5 miliardi di Euro per la raccolta premi, con tutti i segmenti operativi in incremento. Positivi anche i dati su base regionale: +3,2% sul mercato interno e +4,5% per le attività internazionali (+3,4% in Italia). Il risultato operativo si incrementa da 154 a 217 milioni di Euro, mentre l’utile netto, che nella semestrale 2017 includeva una serie di pluvalenze non ricorrenti, scende da 286 a 206 milioni. In miglioramento il combined ratio: -1,6 punti percentuali a 98,1%

Groupama Assurances Mutuelles (Groupama) ha approvato nella giornata di ieri il bilancio aggregato intermedio di Gruppo ed il bilancio consolidato della capogruppo per il primo semestre 2018. La compagnia francese chiude i primi sei mesi dell’anno con indicatori decisamente solidi: il risultato operativo è salito dai 154 milioni della semestrale 2017 ai 217 milioni di fine giugno 2018, con un contributo positivo sia a livello regionale sia per quanto riguarda i singoli segmenti di attività. In calo invece l’utile netto, che scende da 286 a 206 milioni per il venir meno di una serie di plusvalenze non ricorrenti inserite nella semestrale 2017.

Positivo anche l’andamento della raccolta premi complessiva, in incremento del 3,6% a quasi 9,5 miliardi di Euro. Il segno più è presente sia su base regionale (+3,2% a oltre 8 miliardi sul mercato interno e +4,5% a 1,39 miliardi per le attività internazionali) sia per comparti operativi (+2,1% a 5,29 miliardi nei Danni e +5,2% a 4,11 miliardi nel Vita). In miglioramento il combined ratio, che scende di 1,6 punti percentuali a 98,1%, soprattutto grazie al minore impatto dei sinistri legati ad eventi atmosferici.

Per quanto riguarda, nel dettaglio, l’andamento su base regionale, sul mercato interno il Gruppo ha raccolto 4,31 miliardi di Euro di premi nel comparto Danni (+1,1%), con buoni progressi per le soluzioni individuali e professionali (+1,3% a 2,52 miliardi), nel segmento proprietà / abitazione (+1,1% a 1,16 miliardi) e per le coperture Auto (+1,1% a 1,16 miliardi). L’incremento dei volumi ha interessato anche le controllate di Gruppo, in particolare per i premi collegati alle attività di Asssistenza (+23,5%). Il segmento Vita / Salute ha registrato una crescita del 5,7% a 3,7 miliardi. Il solo settore Vita è salito di oltre il 10%, trainato dai prodotti di risparmio e prevenziali collegati a soluzioni unit-linked. Il ramo Salute ha invece segnato un aumento del 3,1%, soprattutto grazie al forte sviluppo delle soluzioni collettive (+7,1%).

La raccolta premi delle attività internazionali (nelle quali rientra anche il mercato italiano: Groupama Assicurazioni registra volumi in crescita del 3,4% a 757 milioni di Euro) ha invece privilegiato il segmento Danni, salito del 6,4% a 984 milioni, con performance di rilievo nel comparto Auto (+7,7%, con Italia e Romania a trainare la crescita) e nel segmento delle attività agricole (+5,8%, soprattutto grazie al mercato turco). La raccolta Vita / Salute ha segnato un progresso dello 0,4% ed andamenti contrastati per le diverse linee operative. I volumi delle soluzioni Vita individuali sono scesi del 6,4% mentre si è registrata un’ottima performance – trainata soprattutto dal mercato italiano – per i prodotti collettivi, soprattutto quelli legati al settore previdenziale / pensionistico (+42%) e Salute (+31,2%).

Intermedia Channel


Groupama – Presentazione risultati al primo semestre 2018 (in inglese)

Related posts

Top