Groupama, utile netto in forte crescita nel 2018

Groupama - Dettaglio sede Parigi (2) Imc

Groupama - Dettaglio sede Parigi (2) Imc

Il gruppo assicurativo francese chiude l’esercizio con indicatori positivi per la raccolta premi (14,3 miliardi di Euro, +4%), con volumi in aumento per entrambi i segmenti operativi principali: +2,7% nel Danni e +5,3% nel Vita / Salute. Positivi anche i dati su base regionale: +4,4% sul mercato interno e +1,6% per le attività internazionali. L’utile netto cresce del 54% a 450 milioni di Euro, mentre il risultato operativo scende a 298 milioni (dai 349 milioni di fine 2017). Combined ratio in marginale peggioramento a 99,3% (+0,4 p.p.), a causa di maggiori sinistri di grande entità

Il CdA di Groupama Assurances Mutuelles (Groupama) ha approvato nella giornata di ieri il bilancio aggregato di Gruppo ed il bilancio consolidato della capogruppo per l’esercizio 2018. La compagnia francese ha chiuso l’anno con un deciso aumento dell’utile netto, passato dai 292 milioni di fine 2017 ai 450 milioni registrati a fine dicembre 2018 (+54%). Segna invece il passo il risultato operativo, che scende a 298 milioni (dai 349 milioni del passato esercizio).

Positivo l’andamento della raccolta, salita del 4% a 14,3 miliardi di Euro, con volumi in aumento per entrambi i principali comparti operativi: +2,7% a 7,4 miliardi nel segmento Danni e +5,3% a 6,7 miliardi per le attività Vita / Salute. Segno più anche i dati su base regionale: +4,4% a 11,6 miliardi sul mercato interno e +1,6% 2,5 miliardi per le attività internazionali. In marginale peggioramento il combined ratio, che sale a 99,3% (+0,4 p.p.) a seguito dell’incremento del sinistri di grande entità, non completamente controbilanciati dalla diminuzione dei sinistri legati ad eventi atomosferici e dal calo del rapporto costi.

Per quanto riguarda, nel dettaglio, l’andamento su base regionale, sul mercato interno il Gruppo ha raccolto 5,62 miliardi di Euro di premi nel comparto Danni (+2%), con buoni progressi per le soluzioni individuali e professionali (+2,2% a 3,36 miliardi), trainate dai segmenti Abitazione (+3,2% a 1,08 miliardi), Auto (+2% a 1,57 miliardi) e rischi professionali (+1,7% a 455 milioni). L’incremento dei volumi ha interessato anche i premi collegati alle attività di Assistenza (+19,1%). Il segmento Vita / Salute ha registrato una crescita del 6,8% a 5,94 miliardi. Il solo settore Vita ha registrato un incremento del 7,9%, trainato dai prodotti di risparmio e previdenziali collegati a soluzioni unit-linked (+11,3%) e dalla significativa crescita delle soluzioni previdenziali su base collettiva (+64,3%). Il ramo Salute ha invece segnato un aumento del 5,9%, sostenuto dal forte sviluppo delle soluzioni collettive (+13,5%) e dal consolidamento dei prodotti individuali (+1,3%).

La raccolta premi delle attività internazionali (nelle quali rientra anche Groupama Assicurazioni) è stata invece legata ai volumi del segmento Danni, in aumento del 4,9% a 1,77 miliardi di Euro, con performance di rilievo nel comparto Auto (+6,3%, in tutte le regioni) e nel segmento Abitazione (+4,5%, principalmente in Italia ed Ungheria). La raccolta Vita / Salute ha invece registrato una contrazione del 5,3% a 770 milioni, con andamenti contrastati per le diverse linee operative. I volumi delle soluzioni Vita individuali sono scesi del 12,6% mentre si è registrata un’ottima performance – trainata anche dal mercato italiano – per i prodotti collettivi, soprattutto quelli legati al settore previdenziale / pensionistico (+30,7%) e Salute (+24,6%).

Intermedia Channel


Groupama – Presentazione risultati esercizio 2018 (in inglese)

Related posts

*

Top