Gruppo Agenti Vittoria, Ruggero Pogliaghi è il nuovo presidente

Ruggero Pogliaghi Imc

Ruggero Pogliaghi Imc

Cambio al vertice per il Gruppo Agenti Vittoria (GAV), che a fine settembre ha celebrato a Roma la 57^ Assemblea, di carattere elettivo. Il presidente uscente Roberto Arena ha infatti deciso di non ricandidarsi alla carica, detenuta negli ultimi nove anni. Gli è subentrato Ruggero Pogliaghi (nella foto), agente a Milano Porta Nuova, designato dai delegati assembleari.

Con il neo-presidente GAV, che abbiamo sentito nei giorni scorsi e che ringraziamo ancora una volta per la disponibilità, abbiamo brevemente approfondito gli esiti dell’Assemblea, gli obiettivi fissati per il prossimo triennio e lo stato dei rapporti con l’impresa.

Presidente Pogliaghi, come si è svolto il Congresso appena concluso?

Il Congresso si svolto con una ottima partecipazione di colleghi ed in parte è stato caratterizzato dalla volontà del presidente uscente Roberto Arena di non ricandidarsi. Con numerosi interventi, costruttivi e programmatici, si è giunti all’elezione di un nuovo esecutivo, che ha percepito da subito una forte volontà dei colleghi di unità di intenti e collaborazione. Un particolare riconoscimento e ringraziamento è stato dedicato al precedente esecutivo e a tutti i colleghi che a vario titolo hanno partecipato ai lavori e commissioni per quanto fatto ed ottenuto, che saranno la base di partenza per il nuovo esecutivo.

Da chi è composta la sua squadra?

Il comitato esecutivo del GAV per il prossimo triennio sarà composto dal vicepresidente vicario Giuseppe Muollo, dal vicepresidente Antonello Calia e da Giovanni Bonomi, Simone Capaldini, Antonio Cortesi, Marco De Carlini, Massimo De Monte, Claudio Guglielmo.

Quali sono gli obiettivi che si pone quale neo-presidente GAV?

Ci aspettano sfide future molto importanti che potrebbero minare la tenuta di molte realtà agenziali. L’applicazione delle norme contenute nell’IDD, la sempre maggiore tensione tariffaria legata ai numerosi competitors, la gestione dei dati e le nuove tecnologie sono ormai una realtà che dobbiamo imparare a gestire.

L’obiettivo che mi pongo è quello di coinvolgere i colleghi e la compagnia a trovare le soluzioni migliori nel contesto territoriale, per far crescere la professionalità e la percezione che solo la nostra categoria può trasmettere al cliente; una presenza non solo concentrata alla vendita di una polizza, ma continua. Solo noi siamo al fianco del cliente anche nel momento del sinistro. Preparazione, informazione, nuove idee, stabilità sul territorio sono gli obiettivi per il prossimo triennio, per non lasciare indietro nessuno.

Qual è lo stato dei rapporti con l’impresa?

I rapporti con la compagnia sono molto buoni nel rispetto dei propri ruoli. Mi sono permesso di considerare Vittoria Assicurazioni un laboratorio di idee, iniziative, per la disponibilità e accessibilità alla filiera di comando che penso possa essere un importante vantaggio per governare insieme il cambiamento in atto.

Intermedia Channel

Related posts

Top