Hannover Re, utili e raccolta in crescita dopo il primo semestre 2017

Ulrich Wallin (2) Imc

Ulrich Wallin (2) Imc

Il gruppo riassicurativo tedesco (parte del gruppo Talanx) chiude il periodo intermedio con risultati in linea con le attese, confermando gli obiettivi di fine esercizio: +9,6% a 535 milioni di Euro per l’utile netto, +7% a quasi 800 milioni per l’utile operativo e +8,6% a 9 miliardi per i premi lordi contabilizzati. In peggioramento il combined ratio, che sale di 1,1 p.p. a 96,5%

Il gruppo riassicurativo tedesco Hannover Re (parte del gruppo Talanx) ha presentato questa mattina i risultati del primo semestre 2017, chiuso con un utile netto di 535 milioni di Euro, valore in linea con le attese societarie (e degli analisti) e permette quindi al gruppo di confermare l’obiettivo di un miliardo di Euro a fine esercizio. Soddisfatto il CEO Ulrich Wallin (nella foto), che ha sottolineato il buon andamento della attività pur in contesto di mercato che rimane estremamente sfidante.

Positivi anche l’andamento dei premi lordi contabilizzati (+8,6% a 9 miliardi di Euro) e dell’utile operativo, salito del 7% a quasi 800 milioni, grazie proprio ai buoni risultati delle attività riassicurative Danni e della gestione finanziaria. Per quanto riguarda la reddività tecnica e gli indicatori di solidità patrimoniale, infine, il combined ratio segna un deterioramento di 1,1 p.p. a 96,5%, mentre il coefficiente di solvibilità secondo i criteri di Solvency II sale (rispetto a fine 2016) di 13 p.p. a 243%.

Intermedia Channel


Related posts

Top