HELVETIA ITALIA: BUONE PERFORMANCE PER IL GRUPPO NEL PRIMO SEMESTRE 2013

Crescita, redditività e fidelizzazione ecco la strategia della Compagnia

Helvetia - Uffici Milano ImcIl Gruppo Helvetia Italia (nella foto, gli uffici di Milano) ha chiuso il bilancio al 30 giugno con risultati decisamente soddisfacenti; i dati evidenziano una crescita dell’utile della compagnia del 20%, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2012, per un totale di 10,1 milioni di euro di utile netto, mentre i premi lordi contabilizzati ammontano a 442 milioni di euro.

Nonostante la situazione economica del paese sia ancora in una fase di ripresa – si legge in una nota -, “i risultati conseguiti confermano la buona presenza della Compagnia nel mercato di riferimento e provano l’efficacia della strategia perseguita già da qualche anno“.

Come sottolinea il Gruppo, la strategia – adottata a livello internazionale – è fondata su tre punti cardine:

  • Crescita – la continua ricerca di soluzioni assicurative atte al raggiungimento in maniera mirata della soddisfazione della clientela;
  • Redditività – l’efficienza tecnica e il giusto controllo dei processi e dei costi consentono un importante incremento della redditività della Compagnia;
  • Fidelizzazione – la creazione continua di una partnership solida e di una relazione di fiducia tra la Compagnia, gli intermediari e i propri clienti.

Principali risultati al 30 giugno del Gruppo Helvetia Italia

I risultati del ramo danni “confermano la qualità del portafoglio del Gruppo” con un utile di 5 milioni in linea con il risultato dello scorso anno. La Claims Ratio netta migliora di 2 punti attestandosi a 67,1%, mentre la Combined Ratio passa a 97,3%. Per quanto riguarda il ramo vita, pur in presenza di una flessione nei premi, l’utile di esercizio si attesta a 5,1 milioni (+78% rispetto allo stesso periodo del 2012). L’accordo con il Banco Desio per la distribuzione dei prodotti Vita nel canale bancario, rafforza inoltre la presenza della Compagnia nel mercato della bancassicurazione.

I fatti di rilievo del semestre 2013

Nei primi sei mesi del 2013 la compagnia ha operato “al fine di acquisire realtà importanti, sviluppare partnership bancarie e valorizzare la rete agenziale. Proprio grazie alle recenti acquisizioni la Compagnia intende sviluppare maggiormente il ramo Danni, mentre, per il ramo Vita resta orientata alla creazione di prodotti per meglio rispondere al bisogno di sicurezza e protezione della clientela“.

Sandro Scapellato, Direttore Marketing e Distribuzione del Gruppo Helvetia Italia, commenta: «Helvetia sta continuando ad investire nel mercato italiano proprio attraverso l’acquisizione di compagnie in grado di potenziare, non solo i risultati economici della Compagnia stessa, ma anche di valorizzarne la rete distributiva. Abbiamo sempre creduto nell’importanza del plurimandato e nelle potenzialità di essere scelti dagli intermediari, così come crediamo che la multicanalità si debba intendere come una caratteristica consolidata per favorire una corretta competitività tra i soggetti del mercato. Oggi vogliamo implementare maggiormente lo sviluppo del nostro core business attraverso un sempre più ampio coinvolgimento degli agenti, anche in sinergia con il canale bancario. Studiare una forma di collaborazione tra Agenzie e sportelli bancari ci potrà consentire di raggiungere una più estesa distribuzione dei nostri prodotti, una maggior capillarità territoriale e una presenza più massiccia; il tutto a favore delle singole reti distributive e dei nostri clienti».

Intermedia Channel

Related posts

Top