Helvetia lancia un venture fund per investimenti in start-up

Startup - Investimenti - Venture capital (Immagine Jack Moreh - Freerange Stock) Imc

Startup - Investimenti - Venture capital (Immagine Jack Moreh - Freerange Stock) Imc

Il gruppo assicurativo di San Gallo ha lanciato un proprio venture fund per investimenti in start up. La gestione spetterà al nuovo reparto Digital Venture all’interno della divisione Sviluppo aziendale, diretta da Martin Tschopp

Helvetia Assicurazioni ha lanciato da inizio anno l’Helvetia Venture Fund, fondo che investe sistematicamente in start-up “che contribuiscono alla trasformazione digitale dei principali campi d’attività” del gruppo assicurativo di San Gallo, “consentendo in modo mirato l’innovazione di modelli di business”. Nel corso dei prossimi anni la compagnia intende investire circa 55 milioni di franchi svizzeri in 25 giovani imprese. A tale proposito, Helvetia creerà una società di fondi in Lussemburgo.

Focalizzazione su InsurTech e start up con funzione di collegamento

Il fondo – si legge in una nota – “persegue obiettivi strategici e finanziari e investe da un lato in InsurTech (ossia start up operative nella tradizionale catena di creazione del valore di un assicuratore) e dall’altro in start-up avulse dal contesto assicurativo, ma il cui modello di business favorisce il collegamento alle attività commerciali di Helvetia”, che punta a una collaborazione operativa con tutte le start-up. Gli investimenti saranno pertanto effettuati nei Paesi in cui il Gruppo è attivo, ossia in Svizzera, Germania, Francia, Italia, Austria e Spagna.

«L’Helvetia Venture Fund – spiega Philipp Gmür, Group CEO della compagnia di San Gallo – fornirà un contributo significativo alla fruttuosa implementazione della strategia helvetia 20.20. Per sfruttare le innovazioni dei modelli di business desideriamo investire in corrispondenti start-up e collaborare operativamente con loro».

Collaborazione con b-to-v

In ambito venture capital, Helvetia collabora con b-to-v Partners, impresa con sede a San Gallo. In tal modo – prosegue la nota – “l’Helvetia Venture Fund trae vantaggio dall’attività del start up dealflow (il flusso delle opportunità di investimento, ndIMC) e dall’esperienza di b-to-v”. Le decisioni in merito agli investimenti saranno tuttavia prese dal gruppo assicurativo, con una procedura che consentirà “di snellire e abbreviare i processi inerenti” a tutte le decisioni in merito.

Nuovo Sviluppo aziendale per un implementazione efficace della strategia

L’Helvetia Venture Fund fa parte del reparto Digital Ventures, all’interno della divisione Sviluppo aziendale, recentemente creata “per supportare efficacemente l’implementazione della strategia helvetia 20.20 nonché raggruppare e portare avanti le iniziative e i programmi a livello aziendale”. La direzione dello Sviluppo aziendale è stata affidata a Martin Tschopp, il cui ingresso in Helvetia è previsto nel corso del primo trimestre di querst’anno.

Tschopp proviene da UBS, dove è entrato nel 2012 e in cui, dal 2015, ha svolto l’attività di direttore operativo nell’Asset Management Svizzera. Dal 2006 al 2011 ha lavorato presso Swiss Life, dove nell’ultimo periodo aveva assunto la funzione di CEO in Lussemburgo. La sua carriera lavorativa ha avuto inizio nel 1990 presso Andersen Consulting Svizzera, in veste di consulente, per poi proseguire nel 1994 all’interno di Boston Consulting Group, di cui è stato nominato socio nel 2001.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top