Helvetia perfeziona l’acquisizione di Nationale Suisse

Helvetia HiRes (4)

Helvetia HiRes (3)Si conclude oggi l’iter dell’offerta di acquisto e scambio per l’acquisizione di Nationale Suisse resa pubblica da Helvetia lo scorso 8 agosto 2014. La compagnia di San Gallo dispone di una partecipazione del 96,29% in Nationale Suisse. Il compimento del processo di integrazione tra le due società è atteso entro la fine del 2017

Si conclude oggi, lunedì 20 ottobre, l’iter dell’offerta di acquisto e scambio per tutte le azioni nominali collocate a livello pubblico della Schweizerische National-Versicherungs-Gesellschaft (Nationale Suisse) resa pubblica lo scorso 8 agosto da parte di Helvetia Holding. Alla data odierna – si legge in un comunicato ufficiale del gruppo assicurativo di San Gallo – tutte le condizioni necessarie al perfezionamento dell’offerta sono state soddisfatte. Le autorità competenti preposte alla vigilanza e alla concorrenza in materia assicurativa hanno concesso ad Helvetia le necessarie autorizzazioni per l’assunzione di una partecipazione di controllo in Nationale Suisse; il gruppo di San Gallo detiene attualmente il 96,29% dei diritti di voto e del capitale azionario di Nationale Suisse.

Alla data odierna si perfeziona quindi l’offerta tramite l’attribuzione di nuove azioni Helvetia agli azionisti di Nationale Suisse che hanno in precedenza accettato l’offerta di scambio nonché il pagamento della componente in contanti. Per il finanziamento della componente in contanti dell’offerta, Helvetia ha collocato un prestito ibrido in due tranche per complessivi 625 milioni di franchi svizzeri (circa 518 milioni di Euro). In una fase successiva – in funzione delle condizioni di mercato – avverrà il rifinanziamento del prestito ponte.

Inizio dell’integrazione delle due società

I lavori preliminari all’integrazione delle due società sono in corso già da alcune settimane. Con il perfezionamento dell’offerta le società possono ora implementare concretamente le successive fasi di integrazione. Sotto il marchio Helvetia nascerà nei prossimi mesi un nuovo e rilevante gruppo assicurativo svizzero, che conterà un volume di premi di circa 9 miliardi di franchi svizzeri (7,46 miliardi di Euro) e disporrà di un utile potenziale superiore a 500 milioni (di franchi svizzeri; 414 milioni di Euro). Il nuovo gruppo – prosegue il comunicato – combina “i comprovati punti di forza delle due case e crea in questo modo le migliori condizioni per un sano sviluppo”. La base di ciò è costituita dal forte posizionamento in Svizzera, dalle solide compagnie del gruppo presenti sul mercato europeo e dal posizionamento strategico del business internazionale «Specialty Lines».

Come già anticipato durante l’iter che ha portato al perfezionamento dell’offerta, il primo passo sarà l’adeguamento della composizione degli organi direttivi: il CdA di Helvetia Holding verrà potenziato, a partire dalla giornata odierna, da Andreas von Planta, Balz Hösly, Peter A. Kaemmerer e Gabriela Maria Payer. A partire dal prossimo 1° gennaio 2015, Hans Künzle, attualmente Chief Executive Officer di Nationale Suisse, diverrà il secondo vicepresidente di Helvetia accanto a Doris Russi Schurter.

Sempre a far data dal dal 1° gennaio 2015, David Ribeaud, in qualità di membro del comitato direttivo di Gruppo, diverrà responsabile per l’ulteriore sviluppo sui mercati internazionali così come per le Specialty Lines. Ribeaud è entrato a far parte del comitato direttivo di Nationale Suisse il 1° gennaio 2012, assumendo la direzione del divisione Servizi alla clientela e Danni Svizzera. Dal 1° maggio 2013 è responsabile della divisione Specialty Lines e Foreign Countries.

Helvetia intende procedere “con rapidità e cautela” all’integrazione tra le due compagnie. Il compimento del processo è previsto per la fine del 2017. Obiettivo della compagnia di San Gallo è anche l’ottenimento del controllo totale di Nationale Suisse e l’uscita del suo titolo dal listino borsistico.

Stefan Loacker, Chief Executive Officer del Gruppo Helvetia, ha commentato con soddisfazione il raggiungimento dell’unione tra le due compagnie: «Nationale Suisse e Helvetia hanno deciso di diventare partner di comune accordo. I modelli commerciali e le culture aziendali sono simili sotto diversi aspetti. Tutto ciò favorirà la crescita comune delle due società. Siamo molto lieti di poter finalmente iniziare con i lavori di integrazione».

Intermedia Channel

Related posts

Top