Hermeneut e ANRA, nuovo workshop sulla sicurezza cyber (Milano, 5 marzo)

Sicurezza informatica - Cyber Risk - Cyber security (2) Imc

Sicurezza informatica - Cyber Risk - Cyber security (2) Imc

Dopo il notevole interesse raccolto dal primo seminario del 2018, si svolgerà il prossimo 5 marzo a Milano l’incontro Insurance in Cyber-security, il secondo workshop del progetto sulla sicurezza cyber realizzato da Hermeneut con ANRA (Associazione nazionale dei risk manager e responsabili assicurazioni aziendali) ed elaborato nell’ambito del programma di ricerca applicata dell’Unione Europea Horizon 2020.

Presso la sede Cefriel (Viale Sarca 266) ricercatori, professionisti, broker e assicuratori si riuniranno per approfondire diversi aspetti del rischio cyber, articolati in workshop e affrontati in tre corner tematici: Risk Assessment, Wording & Pricing e Claims & Risk Conduction.

Il seminario sarà inoltre l’occasione per condividere modelli, metodologie e strumenti per la valutazione del rischio per la sicurezza informatica sviluppate dal programma Hermeneut*, in un momento di confronto aperto con i partecipanti.

I soci ANRA Carolina Benaglio e Claudio Perrella parteciperanno in qualità di moderatori di due corner tematici, portando a beneficio del pubblico la loro esperienza sul campo rispettivamente nell’ambito del Risk Assessment e del Wording di polizza.

“Ancora oggi, nonostante l’Internet of Things sia una realtà da anni, nelle aziende permangono criticità basilari – ha commentato Alessandro De Felice, presidente ANRA, citando dati dell’Osservatorio Information Security & Privacy recentemente presentato dal Politecnico di Milano e patrocinato dall’Associazione – il 73% delle imprese italiane non ha una logica di security by design, il 58% lamenta scarsa consapevolezza da parte dei propri lavoratori sulle possibili problematiche legate ai dispositivi e il 53% non ha ancora adottato standard tecnologici e di sicurezza. La cyber security appare dunque come un territorio che pone ancora problematiche, dubbi, sfide. È dunque necessario continuare a studiarlo e condividere approcci, modelli e soluzioni”.

La partecipazione è gratuita. Per iscrizioni e ulteriori informazioni si possono contattare gli indirizzi email alessandra.tedeschi@dblue.it o vera.ferraiuolo@dblue.it.

In calce all’articolo si può trovare il programma dell’evento.

Intermedia Channel


“Insurance in Cyber-security” – Milano, 5 marzo


* Hermeneut (Enterprises intangible Risk Management via Economic models based on simulation of modern cyber attacks) è un progetto di ricerca applicata nell’ambito del programma europeo Horizon 2020. Oggetto di ricerca di Hermeneut è in particolare l’incidenza di fattori umani, di tipo psicologico, comportamentale, sociale, organizzativo e legati agli aspetti economici, nell’identificazione dei cyber-risks, del loro impatto economico e del costo delle contromisure, con un focus particolare sugli asset intangibili, come la reputazione, i diritti di proprietà intellettuale, le competenze e il know-how. H2020 Hermeneut è dunque centrato sulla valorizzazione dei fattori umani nella cyber-security e sullo sviluppo di modelli economici per la gestione dei rischi intangibili per le imprese. Il progetto, iniziato a maggio 2017 e della durata di 24 mesi, vede la partecipazione di undici partner provenienti da cinque paesi dell’Unione Europea (Belgio, Italia, Francia, Germania e Regno Unito) e di un’industria aerospaziale israeliana. 

Related posts

Top