HYPERION INSURANCE GROUP: RISULTATI FINANZIARI 2013

David Howden (2) HP Imc

Hyperion Insurance Group, gruppo internazionale di intermediazione assicurativa con 79 uffici in 33 paesi del mondo e presente in Italia con DUAL Italia, ha diffuso ieri i propri risultati finanziari per l’anno fiscale che si è concluso il 30 settembre 2013.

I ricavi complessivi delle operazioni correnti sono cresciuti del 51% rispetto al 2012, passando da 111 a 166,6 milioni di sterline, contribuendo a un tasso di crescita annuo composto del 35% negli ultimi cinque anni. L’EBITDA (la redditività aziendale basata solo sulla gestione caratteristica, equivalente al MOL – margine operativo lordo – ndIMC), al lordo dei costi legati ad acquisizioni e delle operazioni straordinarie, è cresciuto del 74% attestandosi a quota 35,9 milioni di sterline rispetto ai 20,6 milioni del 2012, contribuendo così a un tasso di crescita annuo composto del 41% negli ultimi cinque anni. Il margine sull’ EBITDA è pari al 22%, in aumento di tre punti percentuali rispetto al 19% del 2012. La crescita organica dei ricavi è stata del 13%.

Hyperion Insurance Group - Risultati 2013

Broking

L’integrazione di Windsor e Howden, avvenuta nell’ottobre del 2012 in seguito all’acquisizione del business di Windsor, ha contribuito a una crescita del 108% dei ricavi di Gruppo relativi alla Gran Bretagna e a un incremento del 54% di quelli americani. L’acquisizione, nel febbraio 2013, del 55% del broker FP Group, leader del mercato asiatico nel settore Marine, ha contribuito alla crescita del 54% dei ricavi nell’area Asia-Pacifico muovendo il peso del business Marine, dall’1% al 9% del portafoglio del gruppo. Hyperion ha inoltre proseguito lo sviluppo della piattaforma di brokeraggio ispanoamericana, con un investimento del 25% nella cilena Patagonia Corredores de Seguros e del 51% nella brasiliana Conset. Le attività di brokeraggio nell’area ispanica sono cresciute quasi del 30%.

Howden Broking Group ha acquisito il 51% della norvegese Northedge Forsikringsmegling AS e il 70% della finlandese Colemont Finland Oy, accrescendo in modo significativo le attività nell’area nordica. Nell’ottobre 2013 il gruppo ha acquisito l’israeliana Bar-Ziv Ravid, basata a Tel Aviv, facendone una delle tre maggiori realtà di brokeraggio non-life del paese. L’acquisizione è al vaglio dell’autorità regolatoria. Il gruppo ha infine promosso alcune nomine per rafforzare la propria governance e il proprio management, tra cui quella di Adrian Colosso a Executive Chairman di Howden Broking Group.

Underwriting

DUAL ha fatto il suo ingresso nei mercati General Liability, Accident & Health e dell’Asset Protection. Appena dopo la fine dell’anno fiscale, che si è chiuso il 30 settembre 2013, Hyperion ha concluso la sua seconda più grande acquisizione. Si tratta di PGI Commercial, agenzia di sottoscrizione indipendente leader del mercato statunitense. Specializzata in program management nell’ambito di vari settori, PGI vanta una raccolta premi di poco inferiore ai 200 milioni di dollari e porta in dote al ramo sottoscrittivo di DUAL diversi prodotti assicurativi nonché “un importante riequilibrio geografico”. Per DUAL l’acquisizione si traduce in un business combinato che controlla premi per oltre 400 milioni di sterline attraverso 24 uffici in 12 paesi del mondo.

DUAL, inoltre, ha promosso una serie di nomine per rafforzare governance e management, tra cui quella di Alan Grant a Non-Executive Chairman di DUAL International.

Sviluppi Corporate

Nel mese di luglio, il Fondo d’investimento General Atlantic ha acquistato da 3i e B.P. Marsh poco meno del 30% delle azioni del gruppo Hyperion che, tuttavia, rimane per il 60% di proprietà del management e dei dipendenti e che, dopo la fine dell’anno, ha varato un piano esclusivo per l’acquisto di azioni da parte dei dipendenti. In seguito all’investimento di General Atlantic, Hyperion ha accolto John Bernstein e David Hodgson nel proprio board. Nell’ottobre 2013 il gruppo ha ottenuto un finanziamento a lungo termine di 250 milioni di dollari USA con l’obiettivo di rifinanziare il debito bancario esistente e reperire fondi per ulteriori acquisizioni.

David Howden (2) ImcDavid Howden (nella foto), CEO del gruppo, ha commentato così i risultati ottenuti: “Il 2013 è stato un anno da record, un anno di investimenti in preparazione della nostra prossima fase di crescita. La base azionaria e il capitale sociale sono solidi, supportati da un’azionista il cui obiettivo dichiarato è di investire in compagnie globali, per fornire capitale e assistenza strategica per il raggiungimento dei target di crescita anche attraverso nuove acquisizioni. L’acquisizione della statunitense PGI Commercial costituisce per DUAL l’equivalente di quanto l’acquisizione di Windsor è stata per Howden Broking Group: una trasformazione radicale in grado di portare al gruppo una significativa diversificazione geografica e di prodotto, nuove specializzazioni e una maggiore dimensione”.

Affrontiamo il 2014 in una posizione di forza, che ci consentirà di continuare a investire nelle nostre piattaforme di distribuzione a beneficio dei nostri clienti in un ambiente imprenditoriale unico, che fa di noi un’autentica calamita di talenti”, ha concluso Howden.

Intermedia Channel

Related posts

Top