I DRIVER DELLA DOMANDA DI ASSICURAZIONE VITA

Ramo Vita - Coperture assicurative Imc

La teoria dominante sul comportamento razionale degli individui in condizioni di incertezza motiva l’acquisto di prodotti assicurativi con la necessità di ottenere protezione contro eventi avversi di varia natura che possono verificarsi nel corso del ciclo vitale. Eventi catastrofici, come la morte o la disabilità grave di un familiare percettore di reddito, possono infatti compromettere in modo permanente lo standard di vita di un individuo e della sua famiglia.

I sistemi di protezione sociale gestiti dallo stato, presenti con importanza ed efficacia variabile in quasi tutti i paesi, non consentono quasi mai – per varie ragioni – la completa copertura di questi rischi. Il consumatore razionale dovrebbe quindi integrare la copertura pubblica con l’acquisto di coperture private a fronte di questo tipo di evenienze.

A questo proposito Sigma, la divisione di ricerca di Swiss Re, ha condotto un’indagine sul possesso di polizze vita caso morte condotta su un campione di oltre 8.500 individui in 8 paesi. Dallo studio – i cui risultati sono stati riportati dall’edizione di dicembre di ANIA Trends – emerge una realtà ben diversa: gli individui sarebbero largamente sottoassicurati, come è testimoniato dalla presenza, in tutte le aree geografiche considerate, di una notevole esposizione al rischio (misurato dal cosiddetto “mortality gap”) di povertà catastrofica delle famiglie in seguito alla morte del membro principale percettore di reddito. Il gap globale nel 2012 è stato stimato da Sigma in 86 trilioni di dollari.

Gap di protezione (in miliardi di dollari)

Swiss Re Sigma - Gap protezione (miliardi di dollari) Imc

Il mancato acquisto di coperture vita sarebbe dovuto all’azione congiunta di tre classi di fattori.

  • Limitazioni razionali: i consumatori già beneficiano di coperture alternative (in genere offerte dallo stato) o hanno vincoli di bilancio stringenti; vi potrebbero poi essere costi (ricerca, transazione) non incorporati nel prodotto;
  • Distorsioni psicologiche e comportamentali: tra queste: preferenze time inconsistent; bassa educazione finanziaria; overconfidence; sovraccarico informativo;
  • Fallimenti del mercato: il principale è quello legato al rischio di selezione avversa dovuto alla distribuzione asimmetrica delle informazioni sui rischi personali.

Lo studio di Sigma si propone anche di verificare le predizioni della teoria in merito al timing di acquisto di prodotti di protezione lungo il ciclo vitale.

Secondo la teoria, infatti, le esigenze di protezione dovrebbero variare con il ciclo vitale del consumatore. In giovane età, con l’entrata nel mondo del lavoro e la formazione di una famiglia, gli individui tenderebbero a domandare, da un lato, coperture contro il rischio di discontinuità della fonte di reddito (morte, invalidità temporanea e permanente, critical illness) e, dall’altro, prodotti di risparmio a lungo termine, a cui si aggiungerebbero anche coperture contro il rischio di autosufficienza.

Con l’avvicinarsi della pensione, aumenterebbe invece il bisogno di integrare la prestazione pensionistica acquistando rendite. L’esigenza di proteggersi dal rischio malattia dovrebbe infine essere presente lungo tutto il ciclo vitale.

Le stime degli effettivi profili temporali di acquisto di coperture vita caso morte condotte da Sigma mostrano discrasie importanti rispetto ai profili teorici.

La probabilità di possedere un’assicurazione sulla vita

Swiss Re Sigma - Probabilità possesso assicurazione vita Imc

La forte correlazione positiva tra età e probabilità di possedere una copertura caso morte non si riconcilia con l’andamento “a campana” enunciato dalla teoria, in virtù del quale l’esigenza di protezione dal rischio morte sarebbe sentita soprattutto dai giovani adulti, più fragili finanziariamente e, più probabilmente, con figli piccoli.

Ciò che sembra trainare la domanda è la capacità di acquisto degli individui (determinata dal livello del reddito e dalla ricchezza netta), che tende a crescere con l’età.

Intermedia Channel

Related posts

Top