I Lloyd’s tornano all’utile nel primo semestre del 2018

Inga Beale (8) Imc

Inga Beale (8) Imc

Con la pubblicazione dei risultati preliminari, i Lloyd’s, il mercato mondiale per le assicurazioni e riassicurazioni dei rischi speciali, hanno reso noto di aver registrato un utile pari a 0,7 miliardi di Euro nel primo semestre del 2018. Il risultato è dimezzato rispetto alla semestrale 2017 (1,4 miliardi), ma segna il ritorno ai profitti dopo la perdita aggregata pari a 2,3 miliardi che ha contraddistinto l’esercizio 2017, nel quale la frequenza e la portata dei disastri che hanno colpito varie parti del mondo nella seconda metà dell’anno hanno dato origine a sinistri costati 5,1 miliardi.

Le altri indicatori finanziari principali della semestrale 2018 mostrano un miglioramento di 1,4 punti percentuali per il combined ratio (a 95,5%), un calo sia per il rendimento del capitale annualizzato (4,3% contro 8,9%) che per quello degli investimenti (0,3% contro 1,5%) e risorse nette in crescita a 32,8 miliardi di Euro (da 31,9 miliardi).

I Lloyd’s hanno anche registrato un leggero incremento dei premi lordi sottoscritti, che ammontano a 22 miliardi di Euro (contro i 21,9 miliardi della semestrale 2017) grazie a miglioramenti nel pricing ed alla crescita in alcuni rami di assicurazione.

Il periodo intermedio è stato caratterizzato anche da un miglioramento del risultato tecnico, che quest’anno ammonta a 0,6 miliardi di Euro (0,4 miliardi nello stesso periodo del 2017), riflettendo in parte il lavoro iniziato dai Lloyd’s nello scorso esercizio per rivalutare i portafogli con le peggiori performance e le successive azioni del mercato per ridurre l’attività nei rami che producono perdite.

Sull’utile al lordo delle imposte, ha influito un minor rendimento degli investimenti, pari a 0,2 miliardi di Euro (contro gli 1,2 miliardi di fine giugno 2017), in linea con i modesti rendimenti registrati, nello stesso periodo, da tutte le linee di investimento.

“Questi risultati ed il ritorno all’utile sono una dimostrazione della solidità del mercato dei Lloyd’s, dopo uno degli anni più pesanti dell’ultima decade in termini di perdite causate dalle catastrofi naturali – ha sottolineato la CEO Inga Beale (nella foto). Anche in presenza di questi risultati positivi, i Lloyd’s continuano a concentrarsi sul perseguimento di utili sostenibili a lungo termine e ad intervenire in caso di aree di mercato con performance al di sotto delle aspettative”.

“La Corporation – ha aggiunto Beale – inoltre rimane focalizzata su azioni che rendano più competitiva la piattaforma dei Lloyd’s. I successi delle iniziative per il piazzamento elettronico dei rischi si aggiungono alla recente partenza del Lloyd’s Lab, il nostro nuovo acceleratore di innovazione, che aiuteranno i Lloyd’s ad utilizzare la tecnologia per servire al meglio i nostri clienti in tutto il mondo. Abbiamo anche lavorato incessantemente per assicurare l’accesso del mercato dei Lloyd’s ai 27 paesi dell’UE e la nostra sede di Bruxelles inizierà a sottoscrivere affari nell’Area Economica Europea a partire dal 1 gennaio 2019”.

Intermedia Channel


Lloyd’s – Presentazione risultati al primo semestre 2018 (in inglese)

Related posts

Top