III CONGRESSO AGIT: MOZIONE FINALE

Pietro Melis IMC

Chiesta l’accelerazione del processo di unificazione tra SNA ed UNAPASS

A seguito della relazione del presidente Piero Melis (nella foto) e a quella dell’ufficio di presidenza, la mozione finale del III Congresso AGIT ha sintetizzato alcuni dei punti che dovranno essere di riferimento all’attività che il nuovo gruppo eletto si appresta a svolgere:

  • l’assoluta necessità che vengano risolte in tempi brevi le anomalie funzionali del sistema informatico NEXUS;
  • spingere con forza verso il miglioramento delle funzioni operative della compagnia a partire dalla capacità assuntiva nei rami elementari e nel ramo vita e non tralasciando l’equità e la concorrenzialità delle tariffe RC auto;
  • si dovrà procedere alla reingegnerizzazione dell’organizzazione del gruppo A.G.IT. per poter rispondere più incisivamente alle nuove sfide che incalzano gli agenti Groupama anche con riferimento all’informativa verso gli associati ed alla formazione dei quadri dirigenti del gruppo;
  • si dovrà procedere in tempi brevi ad una modifica dell’attuale statuto, fermo restando il principio fondamentale sancito nello statuto medesimo di tutela degli interessi degli associati;
  • il gruppo A.G.IT. condanna infine il proliferare di altre sigle sindacali in un momento in cui i grandi cambiamenti richiedono invece un sindacato forte ed unitario e quindi l’accelerazione del processo in corso di unificazione fra SNA e UNAPASS.

Intermedia Channel

Related posts

One Comment;

  1. Pellegrino said:

    È proprio la “caduta degli Dei”, di chi era considerato – a torto evidentemente – un grande saggio dello SNA, che al congresso dello scorso gennaio aveva inneggiato all’astensionismo per poi salire subito dopo sul cosiddetto carro dei cosiddetti “vincitori”, vendutosi, o lasciatosi comprare per un misero posto nel gruppo di lavoro per l’unificazione dei sindacati. E pensare che tra i motivi non dichiarati delle sue dimissioni dal precedente Esecutivo Nazionale vi era proprio quello di non condividere la politica di Metti volta all’unificazione della categoria. Ora, con una giravolta di 360 gradi, si presenta come uno più convinti sostenitori della politica dell’attuale Esecutivo Nazionale, alfiere dell’unificazione, condannando la nascita di altre organizzazioni ed incapace di vedere che chi ha spaccato lo SNA è proprio colui che al momento lo guida.
    È proprio la “caduta degli Dei”!

Comments are closed.

Top