IL COMITATO DEI COSTITUENTI PRENDE POSIZIONE SULL’ESPULSIONE DI CIRASOLA DALLO SNA

Vincenzo Cirasola Imc

A distanza di meno di 24 ore dall’espulsione di Vincenzo Cirasola (nella foto) dallo SNA, ecco giungere la dura replica del Comitato Costituente Nuova Associazione (del quale il Presidente del GAA Generali è uno dei principali promotori).

I toni nei confronti dello SNA e di Demozzi in particolare non sono certo concilianti:

“Cirasola, dopo 27 anni di iscrizione allo SNA, di cui 16 in qualità di Presidente Provinciale di Bologna e 9 come Vice Presidente Nazionale al fianco di Tristano Ghironi, ha appreso la notizia della sua espulsione da una semplice newsletter inviata agli iscritti.

Rientra ormai nella prassi operativa dell’attuale Esecutivo Nazionale dello SNA la modalità di agire senza alcuna osservanza delle norme statutarie. Infatti  l’art. 34 dello statuto prevede una specifica procedura per il Collegio dei Probiviri secondo la quale “Il Collegio entro 30 giorni dal ricevimento del ricorso o dell’incarico, procede alla contestazione degli addebiti, compie tutte le indagini che ritiene opportune e, sentiti gli interessati, decide a semplice maggioranza entro sei mesi dall’inizio del procedimento”.

Al contrario, il provvedimento di espulsione é stato decretato senza neppure inviare all’interessato una formale contestazione o convocarlo per sentire le sue ragioni.

È evidente che ci si trova di fronte ad un vero e proprio atto di prevaricazione e di usurpazione che non solo viola la legge fondamentale che tutti gli iscritti allo SNA si sono dati al fine di garantire la democrazia del funzionamento degli organismi interni ma – fatto ancor più grave – lede secoli e secoli di lotte per la conquista dei più elementari diritti civili che attribuiscono anche agli “imputati” il diritto alla difesa”.

E ancora:

“Stupisce, poi, l’accanimento dell’attuale Esecutivo Nazionale SNA e, in particolare, del suo Presidente, visto che da leader del movimento “Intermediari Uniti” nel corso del 2011 si era reso protagonista, insieme allo stesso movimento, di alcune attività apparentemente in contrasto con le stesse ragioni espresse nel provvedimento di espulsione nei confronti di Cirasola. Al riguardo si ricorda, solo a titolo di esempio, la lettera inviata all’allora Direttore dell’Ania, Prof. Garonna, o ancora alle Amministrazioni Provinciali contro l’aumento dell’aliquota fiscale sulla rcauto (creando confusione ed imbarazzo istituzionale con l’azione che lo SNA aveva intrapreso con l’UPI – Unione delle Province Italiane – sullo stesso argomento), o ancora l’incontro con il Sottosegretario al Ministero Economico, On. Saglia, addirittura consegnandogli documenti non approvati ufficialmente dallo SNA (come dettagliatamente documentato dallo stesso sito internet del movimento)”.

La chiusura del comunicato mostra tutta la cifra della contrapposizione in atto tra lo SNA e il Comitato Costituente:

“Quella di oggi nello SNA é una vera e propria autocrazia che sta rivelando tutta la sua pericolosità nella tutela degli interessi degli agenti di assicurazione in un mercato che cambia troppo in fretta e che richiederebbe ben altra lungimiranza ed acume politico per affrontarne le sfide e le opportunità che si presentano.

Basti solo pensare alle recenti vicende legislative che stanno portando alla disintermediazione del canale agenziale nel ramo Rcauto, rispetto alle quali l’Esecutivo SNA sta dimostrando tutta la sua inadeguatezza ed incapacità.

È necessario uscire da questo oscurantismo che ha reso la cosiddetta “casa di cristallo” giorno dopo giorno sempre più opaca, avvolta dalle tenebre di una gestione improntata alla visibilità personale ad all’autoreferenzialità, senza alcuna cura del bene comune e degli interessi collettivi”.

Intermedia Channel

Related posts

One Comment;

  1. Allibito said:

    Ma non ha detto di aver dato lui le dimissioni dallo SNA già prima del provvedimento, con lettera consegnata a mano a se stesso, ops…alla segreteria provinciale SNA di Bologna in data 10 Novembre?

    Mi pare anche che non sia stato l’esecutivo nazionale ad espellerlo… svista voluta? perchè le colpe, tutte, sempre dalla stessa parte stanno, giusto?

    Attenderemmo con ansia che questo pesudo “nuovo” comitato espliciti qualche progetto, qualche idea di più compiuta del solito ormai stantio attacco allo SNA!

Comments are closed.

Top