IL FONDO PENSIONE AGENTI SOSPENDE I TRASFERIMENTI VOLONTARI

FPA - Fondo Pensione Agenti (2)Il Consiglio di amministrazione del Fondo Pensione Agenti, nella seduta del 3 marzo 2014, ha deliberato il temporaneo blocco dei trasferimenti volontari, sospendendo, “con effetto immediato e fino a quando non sarà adottato il piano di riequilibrio“, l’applicazione della norma dell’art. 10, comma II, dello Statuto del FPA.

Come si legge in una nota pubblicata sul sito FPA, il DM 259/2012 ha infatti imposto ai Fondi Pensione nuovi criteri per la Redazione dei Bilanci tecnici e le regole applicative per il calcolo delle riserve. Nel dettaglio, è previsto che le riserve tecniche debbano essere calcolate tenendo conto esclusivamente degli iscritti al fondo alla data di valutazione, utilizzando cioè un criterio cosiddetto a gruppo chiuso. Il Decreto ha altresì previsto che, nell’ipotesi in cui le attività non siano sufficienti a coprire le riserve così come determinate, i fondi pensione siano tenuti ad elaborare un piano di riequilibrio soggetto all’approvazione da parte della COVIP.

Il cda del Fondo, “dopo aver effettuato una valutazione critica del quadro delle ipotesi tecniche adottate ed avendo accertato un consistente disavanzo attuariale“, ha individuato due piani di riequilibrio, ora sottoposti alle Fonti Istitutive (ANIA e Rappresentanze Sindacali degli Agenti) per le determinazioni di competenza.

In attesa che le trattative in corso portino alla definizione di un piano condiviso da presentare alla Covip per l’approvazione, il cda ha ritenuto, “nell’interesse generale degli iscritti“, di dover quindi assumere il provvedimento di sospensione dei trasferimenti volontari, che ha funzione “preventiva/cautelare ai fini della conservazione del patrimonio“.

La decisione – si legge ancora nella nota – è stata assunta “considerando che le eventuali richieste di trasferimento produrrebbero effetti immediati ed irreversibili, compromettendo la funzione di garanzia del patrimonio per l’intera collettività degli aderenti – tenuto conto della natura a capitalizzazione collettiva del Fondo, caratterizzato da elementi solidaristici – e che nel piano di riequilibrio è specificamente previsto il blocco dei trasferimenti volontari“.

Intermedia Channel

Related posts

2 Comments

  1. diogene said:

    E’ l’antica Legge del Menga : ” Chi lo ha preso in … se lo tenga !”
    Per fortuna, pero’, c’e’ il buon demozzino che costringerà le Compagnie a ripianare il buco di 700 milioni di euro!!!

  2. gianni said:

    …ahi, ahi, ahi….tanto tuonò che piovve !

    Certo sarebbe interessante conoscere le differenze esistenti tra le 2 ipotesi di riequilibrio studiate dal Consiglio del FPA…magari lo SNA potrebbe lanciare una consultazione on-line sulle preferenze degli iscritti…

Comments are closed.

Top