IL GAL (GRUPPO AGENTI LIGURIA) A CONGRESSO PER IL RINNOVO DELLE CARICHE

GAL - Gruppo Agenti LiguriaSi terrà oggi e domani (22-23 novembre) a Roma il Congresso Nazionale del Gruppo Agenti Liguria Assicurazioni – GAL. La sede prescelta per i lavori, che avranno anche natura elettiva, è l’Holiday Inn Parco dei Medici (Viale Castello della Magliana, 65).

Come anticipato, il Congresso Nazionale sarò incentrato sul rinnovo e l’elezione, tra i componenti già eletti nelle assemblee di area regionale territoriale, del Presidente e del Vice Presidente per il triennio 2013 -2016. Quella del rinnovo delle cariche non è però l’unico tema centrale dei lavori: “Il momento è particolarmente delicato – si legge in una nota – in quanto la compagnia da parecchi mesi è oggetto di valutazione di cambio dell’azionista, considerato che attualmente è facente parte del Gruppo Unipol (a seguito della integrazione con la società FonSai di cui Liguria faceva parte) e a seguito decisione dell’Antitrust di necessità di cessione di parte degli asset di Milano Assicurazioni“.

Intermedia Channel

Related posts

12 Comments

  1. risposta said:

    Sig.Breglia,
    mi reputo una persona educata, per cui mi limiterò solo a presentarmi (come se non mi conoscesse) e a non rispondere più alle cretinate che continua a pubblicare:
    Simona Quattrocchi
    Agenzia Liguria Ass.ni
    Catania
    Abbiamo fatto parte della Commissione tecnica RCA prima che venisse buttato fuori a calci dal Consiglio dei Probiviri di cui adesso faccio parte.
    La mia Democrazia è quella attuata nell’ultimo Congresso, la sua è la somma di fandonie che pensa e che poi ha anche il coraggio di dire.
    Saluti

  2. Fabrizio Rossi said:

    Caro “collega”
    qualsiasi persona con la capacità di pensare “libera-mente”(non sotto il dopping di propaganda, false infatuazioni e/o
    plagi coreografici di ideologie varie ec.eecc.) dovrebbe essere in grado di capire la sostanza degli effetti , attuali e futuri
    generati da parole dette o scritte in malafede. ……………….. è sempre lultima a morire .
    Ogni essere umano , in qualsiasi luogo si trovi , in qualche modo si trova a sud di qualche cosa.
    Riscontro come sempre , visto che ti conosco da qualche anno , che tutti i problemi e le disgrazie che ripetutamente
    segnali nei tuoi scritti , abbiano un’unica matrice , l’assenza totale di tre valori fondamentali VERITA’ -LEALTA’ ONESTA’.
    Vorrei rammentarti che proprio a causa di queste tue intolleranze , non sei mai riuscito ad interagire con la maggior
    parte dei tuo colleghi. Senza entrare in particolari ma , per mera cronaca , ti ricordo anche che se non sbaglio , che sei
    stato estromesso da ben 2 consigli direttivi di due distinte mandanti in una per di più con l’intervento del collegio dei
    Provibiri.
    Meditate fratelli di sventura , meditate . Diffidate da chi pensa di avere verità assolute e di non aver alcun dubbio.
    In quanto al Congresso , nel rispetto di chi ha partecipato ( ricordando che chi non è presente ha sempre torto)
    Sostengo il lavoro fatto dall’ultimo direttivo e dai chi vi a partecipato e sostenendo anche il lavoro svolto negli anni
    precedenti da chi ci ha preceduto sempre e comunque nell’osservanza delle regole
    A Roma si è svolto un congresso pienamente valido e legittimo , con regolari votazioni e a scelto tra i colleghi
    eleggibili ,Presidente e VicePresidente , dove tutte le garanzie e le procedure statutarie sono state rispettate.

    Fabrizio Rossi

    • Angelo said:

      Non resta che inchinarsi davanti ad un intervento di questo spessore. Quando interviene il Presidente, si resta senza parole.

    • Trim-Tab said:

      Sta buono Fabrizio che per fare il Presidente ti sei venduto l’anima. Tu sei buono a fare combricola a organizzare pranzi, feste, happy hour, non a fare il presidente anche se è stato sempre un tuo pallino. Ti ricordi la figuraccia che hai fatto quando ti eri candidato con l’altra compagnia? Manco il discorso sei riuscito a fare! Fu proprio il Breglia, tuo carissimo amico, ad appoggiarti. Allora ti serviva ma non ci hai pensato su dei volte a tradirlo per diventare presidente. Hai venduto un amicizia e spaccato una regionale per le tue ambizioni personali . Sta buono Fabrizio! Ma ti sta proprio così sulle palle il Breglia o è tutta invidia? Sei diventato così bugiardo da mentire dicendo che è stato estromesso quando sai bene che per farlo fuori hanno falsificato le sue dimissioni! Sta buono Fabrizio che di lealtà non c’hai neanche l’ombra! Sei pappa e ciccia con la compagnia. Ma attento che se i siciliani capiscono che gli hanno rifilato il rimborso delle tasse su tutte le polizze RCA con il tuo beneplacido, altro che voto ti danno….

      • Simona said:

        Collega (ti chiamo così perchè non so chi tu sia), lavorando come agente Plurimandatario in Sicilia, ti rendo noto che tutte le Compagnie sono obbligate dal provvedimento Legislativo a rimborsare le tasse sulle polizze RCA illegittimamente incamerate, ragion per cui o con l’assenso o senza assenso di Rossi, l’operazione sarebbe stata fatta ugualmente.
        Dalle tue parole ho compreso che per fare un’affermazione del genere devi per forza far parte del Direttivo, altrimenti non lo avresti saputo.
        Complimenti per l’unione che c’è tra Voi.
        L’invidia?
        Simona

      • Fabrizio Rossi said:

        Egr.Sig ” NESSUNO” alias TRIM-TAB
        visto che scrivi esprimendo una conoscenza così profonda su di me , abbi almeno
        il coraggio di non nasconderti dietro un nickname , personalmente non ho nessun
        problema a confrontarmi , con chiunque tu sia , telefonicamente , faccia a faccia…
        in qualsiasi momento………
        Non vorrei essere malizioso , ma ho il sospetto che dietro la porta trim-tab ci sia
        qualcuno che ben si conosce ……..cordialmente

        fabrizio rossi

  3. Gianni said:

    …..certo se ANAPA sperava nel suo Segretario per fare proseliti nel Gruppo Agenti Liguria….ma non sarà che Breglia, sotto sotto, è d’accordo con Demozzi e cerca di affossare Cirasola & company raccogliendo questi splendidi giudizi ed impressioni ????

  4. roberto said:

    Angelo, comunque si può dire che la mozione uscita dal congresso ha cercato di comunicare alla direzione della compagnia tutte le cose che non vanno e il dibattito assembleare, pur è vero circoscritto tra un numero ristretto di agenti iscritti, è stato vivace e comunque ricordiamoci che gli assenti hanno sempre torto.
    C’è da dire anche che è probabile che da qui a pochi mesi (con i primi mesi dell 2014) ci sarà probabilmente un nuovo incontro per gli agenti Liguria iscritti e non iscritti al Gal (gruppo agenti Liguria) con il nuovo azionista che sarà il riferimento non solo di Liguria Assicurazioni ma sembra ormai probabile anche di Sasa e una parte consistente di Milano Assicurazioni; chi vivrà vedrà…..

  5. Angelo said:

    Gli Agenti rispondono al fallimento della gestione uscente del GAL disertando in massa il congresso. Al di la delle parole esiste una sfera del non detto attraverso la quale questi episodi dicono molto di più. Un segnale importante ed evidente che boccia l’esecutivo uscente. Si celebra un congresso farsa al limite della validità. I partecipanti sono solo 52 agenti su circa 200, con 52 deleghe!!!!! E miracolo della rappresentanza si raggiunge il 60%+1 degli aventi diritto, 104.
    I miracoli non sono mai soli e molte volte si moltiplicano. Così per magia si rileva, tra i 52 Agenti presenti, quasi 30 proviene dalla cara amata isola di Sicilia. E voilà riconfermato il Presidente uscente della fallimentare gestione insieme al vicepresidente isolana. Un GAL con uno statuto blindato in quanto anche la Giunta e il Presidente sono scelti TUTTI tra i nove rappresentanti zonali, CANCELLA LA SOVRANITA’ DELL’ASSEMBLEA AE LA RAPPRESENTANZA DEMOCRATICA DEGLI AGENTI. Un PORCELLISSIMO, per intenderci, con il quale il voto di scambio si alimenta come un virus contagioso da contaminare perfino le irrilevanti elezioni di un Gruppo Aziendale Agenti di una piccolissima compagnia come la Liguria Assicurazioni, pur di preservare l’ambizioso ruolo di “velina sculettante” da passerella in direzione.
    Alla faccia della stragrande maggioranza dei Presidenti di GAA che interpretano il proprio ruolo con ben altra responsabilità, passione e dedizione, pur nella diversità di opinione, ma con la lealtà imprescindibile e che li contraddistingue per la fiducia ricevuta dai propri colleghi.
    Non esiste FIDUCIA senza LEALTA’!
    Insomma un congresso che rappresenta una pagina infelice sulla pelle degli Agenti della Liguria Assicurazione. A meno che non sia il preludio della nascita di una nuova sigla GALS (Gruppo Agenti della Liguria assicurazione della Sicilia).

    • Risposta alla mail said:

      Sig.Breglia,
      io sono uno dei pochi Agenti che erano presenti al Congresso Liguria quindi ho il pieno diritto di rispondere alle eresie che Lei si è permesso di scrivere su questo Forum.
      Le insegno che quando una persona esprime un pensiero, questi può dire o scrivere qualunque cosa; Diverso è il caso di una persona che racconta un episodio realmente accaduto aggiungendo bugie e distorcendo la realtà.
      Ebbene Lei ha fatto proprio questo.
      Gli Agenti Siciliani presenti in Congresso erano soltanto 7. Le deleghe pervenute provenivano dalla Sicilia come da tutto il resto dell’Italia.
      Lo Statuto del GAL è stato approvato anni fa con una corposissima presenza di Agenzie; Perchè durante i suoi inutili interventi non ha esternato la sua insofferenza nei confronti di questo Statuto per Lei poco democratico, chiedendo agli altri colleghi chi la pensava come Lei?
      Perchè non ha attaccato la Sicilia e le “veline sculettanti” il giorno stesso in cui si è tenuto il Congresso?.
      Questi commenti espressi a posteriori rappresentano la consapevolezza di non sapere più come attaccare coloro che hanno vinto democraticamente perchè evidentemente Lei si sente un perdente.
      Cordialità.
      Simona

      • giovanni said:

        CARISSIMO COLLEGA,
        le affermazioni da lei sopra fatte sono ampiamente discriminatrici nei confronti di noi siciliani e delle nostre amate donne siciliane, di certo si evince da tali affermaioni una vena di gelosia per ciò che noi abbiamo! è probabile che nella vita lei sia un perdente nei confronti delle donne e della società tutta. Affermazioni non del tutto veritiere, in primis i siciliani presenti erano 8,uno dei quali sono io, e non 30 come lei sostiene: le ricordo sono sono colui che non ha accettato la delega da lei offerta (in quanto mi è sembrato un Rivenditore di deleghe), da ciò che ha scritto ho capito che i suoi piani erano altri e non mi esprimo in merito ai suoi interventi al congresso.
        le ricordo ancora che i candidati a presidente erano del nord ed è inconcepibile questo accanimento nei nostri confronti, forse perchè hanno dato una lezione di democrazia?
        saluti
        giuvanni (nome scritto in siciliano)

      • Angelo said:

        Vedi Simona, potrei anche sbagliarmi sul numero dei colleghi siciliani presenti ma il clima che mi ha colpito di connivenze, si lega perfettamente ai tuoi atteggiamenti diffamatori ed intimidatori nel momento in cui fai pubblicamente il cognome di un collega nascondendoti dietro a chi sa quale Simona.
        E’ VERGOGNOSO!
        Come lo Statuto che neanche conosci!
        Gli unici eletti sono i rappresentanti Regionali che compongono il Consiglio Direttivo.
        L’elezione degli altri due organi dell’associazione, Presidente e Giunta, nominati scegliendoli tra i rappresentanti di Area, toglie indipendenza agli organi e cancella il ruolo di equilibrio necessario tra gli stessi. Ma fatto più evidente è che l’Assemblea E’ SVUOTATA DA OGNI SOVRANITA’, non ha alcuna possibilità di eleggere liberamente uno, che sia uno, dei tre organi. Insomma il Direttivo concentra tutti e tre gli organi rappresentativi del Gruppo: la rappresentanza (Presidente), indirizzo (Direttivo) ed esecutivo (Giunta).
        L’Assemblea non può esercitare liberamente la propria sovranità.
        Cosa c’è di democratico e di rappresentativo in un meccanismo di questo tipo autoreferenziale?
        Nell’ultima assemblea era stata sollevata questo aspetto e il Presidente era stato sollecitato più volte affinché convocasse nella mattinata del 22 un congresso straordinario che recepisse quelle istanze, ma ha pensato bene di non affrontare la questione, di non dire niente.
        Il silenzio è il migliore collega di lavoro dei mafiosi!
        Uno stile che viene esportato in queste occasioni senza necessariamente essere siciliano o mafioso.
        Adesso mi contesti il fatto di non aver sollevato la questione! A che pro, considerato che non era possibile approntare modifiche allo statuto in quella sede?
        Gli attacchi personali e la diffamazione nascono sempre dall’incapacità di argomentare.
        Ma l’assenza dei colleghi è una bocciatura totale all’esecutivo uscente. Svuotare l’assemblea dei poteri di rappresentanza, a mio avviso, ha ulteriormente allontanato la voglia di partecipare, ammesso che siano stati veramente 52 gli Agenti presenti, dal momento che nessuno ha controllato per non inficiare la validità dell’Assemblea.
        Più che colpa di quelli che non sono venuti, è responsabilità di coloro che hanno ostacolato si formassero le condizioni migliori affinché ciò accadesse.
        Concludo esprimendoti i miei più vivissimi complimenti per aver contribuito portato alla morte del GAL, a te e a quelli come te ancora convinti di rappresentare quasi 300 Agenti dopo aver riconfermato il peggiore Presidente che abbiamo avuto con il voto di altri 33 colleghi + altrettanto deleghe.
        Questa è la tua democrazia!

Comments are closed.

Top