IL GRUPPO AGENTI GENERALI DIFENDE PERISSINOTTO

«Le divergenze declinate nei malumori che l’andamento del titolo sta generando in capo a una parte dell’azionariato potrebbe rivelarsi una scelta strategica miope e nociva per la stessa solidità finanziaria del gruppo», scrive la rappresentanza agenziale presieduta da Vincenzo Cirasola.   

«Il gruppo agenti Generali delle Assicurazioni Generali, espressione di circa 1.350 agenti che vanno a comporre la rete della prima compagnia d’Italia, esprime il proprio pieno dissenso verso la decisione avanzata dal primo azionista di sfiduciare, sulla sola scorta dell’andamento del titolo e in riscontro all’insofferenza espressa da alcuni dei grandi soci, il group ceo Giovanni Perissinotto». È quanto si legge in un comunicato diffuso dalla rappresentanza agenziale presieduta da Vincenzo Cirasola.

«Ancorare un siffatto ordine di scelte a divergenze declinate nei malumori che l’andamento del titolo sta generando in capo a una parte dell’azionariato», si legge nella nota, «potrebbe rivelarsi una scelta strategica miope e profondamente nociva per la stessa salute e solidità finanziaria del gruppo dal momento in cui non tiene conto dei più importanti risultati tecnici conseguiti anche in costanza di una recessione globale che affonda le sue radici nel lontano 2007 mietendo vittime senza soluzione di continuità. Non meno importante, e per questo meritevole di maggiore attenzione e della giusta valutazione, la scelta di rompere la tradizione ultracentenaria di privilegiare la scelta di management internamente alla compagnia con quella di trasferire gli incarichi a un manager esterno. Il che non è una critica alla persona o alle competenze della possibile rosa di candidati, ma semplice motivo di riflessione sui rischi e sulle opportunità, in un’ottica di lungo periodo, cui un siffatto ordine di decisione  potrebbe condurre dal momento in cui andrebbe a toccarsi anche la stessa gestione tecnica. Il group ceo dr. Perissinotto ha sempre creduto nel valore cruciale e insostituibile della rete degli agenti di assicurazione delle Generali, nati insieme alla compagnia nel 1831  e riconosciuti da sempre come i più importanti business-partner.  A confermarlo sono gli stessi risultati registrati nella raccolta vita e danni, ineguagliati da nessun’altra rete o compagnia, insieme alla capacita di difendere redditività e crescita del gruppo».

   

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top