Il gruppo Talanx regge all’impatto delle catastrofi naturali nel terzo trimestre 2017

Talanx - Esterno sede di Hannover (Foto Thomas Bach - Talanx Group) Imc

Talanx - Esterno sede di Hannover (Foto Thomas Bach - Talanx Group) Imc

A causa del peso dei fenomeni catastrofali di grande entità (1,045 miliardi di Euro) il gruppo assicurativo di Hannover chiude i primi nove mesi dell’anno con un utile netto di 444 milioni contro i 636 milioni registrati a fine settembre 2016. In crescita i premi lordi contabilizzati: +6,3% a 25,2 miliardi. Il gruppo ha rivisto le previsioni per l’utile 2017, abbassandolo a 650 milioni di Euro. Per il 2018 Talanx si attende invece un risultato netto attorno a quota 850 milioni. Dopo l’Assemblea Generale dell’8 maggio 2018, Tortsten Leue sarà il nuovo CEO di Gruppo al posto di Herbert K. Haas, il quale lascerà i propri incarichi in seno al CdA per subentrare a Wolf-Dieter Baumgartl quale presidente del Consiglio di sorveglianza di Gruppo

Nonostante l’ingente peso sui conti derivante dalle catastrofi naturali, il gruppo assicurativo tedesco Talanx ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con un utile netto di 444 milioni di Euro, il 30,2% in meno rispetto ai 636 milioni registrati a fine settembre 2016. A risentire principalmente degli elevati costi collegati alle catastrofi naturali su larga scala – per complessivi 1,045 miliardi – che hanno interessato soprattutto il Centro e Nord America sono state le attività riassicurative Danni (nel perimetro del Gruppo rientra anche un colosso del settore come Hannover Re) e le assicurazioni industriali.

Indicazioni positive sono invece arrivate dal volume di premi lordi contabilizzati – saliti del 6,7% a 25,2 miliardi di Euro – e dall’andamento globale delle attività retail.

Alla luce delle perdite osservate nel corso del terzo trimestre, Talanx ha rivisto le prospettive per l’utile netto di Gruppo 2017, abbassandolo a circa 650 milioni di Euro. Per l’esercizio 2018, il Gruppo prevede invece di conseguire un risultato netto attorno a quota 850 milioni.

Il Consiglio di sorveglianza di Gruppo, infine, ha approvato la successione – operativa dopo l’Assemblea Generale dell’8 maggio 2018 – ai vertici della compagnia: Torsten Leue, membro del CdA responsabile per le attività retail internazionali e amministratore delegato di Talanx International, sarà il nuovo Chief Executive Officer al posto di Herbert K. Haas, il quale lascerà i propri incarichi in seno al CdA per subentrare a Wolf-Dieter Baumgartl quale presidente del Consiglio di sorveglianza di Gruppo. Sven Fokkema è stato invece designato quale successore di Leue al vertice di Talanx International.

Intermedia Channel


Gruppo Talanx – Presentazione risultati dopo il terzo trimestre 2017 (in inglese)

Related posts

*

Top