IL MOVIMENTO CONSUMATORI LANCIA SOLLECITAZIONE DELEGHE DI VOTO PER DIRE NO A FUSIONE FONSAI-UNIPOL

In vista delle prossime assemblee, l’associazione invita gli azionisti a rilasciare all’associazione le loro deleghe e a breve avvierà una class action per chiedere il risarcimento dei danni dovuti agli illeciti che stanno emergendo dalle indagini della Procura di Torino

Movimento Consumatori HPIl Movimento Consumatori ha deciso di promuovere una sollecitazione di deleghe di voto per dire no alla fusione che verrà discussa nelle assemblee di Fondiaria Sai del 24 o 25 ottobre 2013 e di Milano Assicurazioni del 25 o 26 ottobre 2013. 
Le assemblee sono convocate per approvare la fusione per incorporazione di Premafin, Unipol ed, eventualmente, Milano Assicurazioni, in Fondiaria Sai.

L’associazione raccoglierà esclusivamente le deleghe con istruzioni di voto contrario perché – afferma Paolo Fiorio, coordinatore dell’Osservatorio Credito & Risparmio del Movimento Consumatori la fusione non è altro che l’ultima tappa di un piano di spoliazione dell’azionariato diffuso. A seguito degli aumenti di capitale del 2012 i piccoli azionisti hanno visto l’azzeramento del valore delle loro azioni; a fronte di tale scenario la compagnia non ha posto in essere nessuna azione per tutelare l’azionariato diffuso”.

Il Movimento Consumatori rappresenterà tutti gli azionisti nelle assemblee per dire no alla fusione e annuncia inoltre che a breve avvierà “una class action per richiedere il risarcimento dei danni conseguenti agli illeciti che stanno emergendo con tutta chiarezza dalle recenti indagini penali condotte dalla Procura della Repubblica di Torino”.

Intermedia Channel

Related posts

Top