IL RAMO VITA SI “CERTIFICA”

Bureau VeritasDopo anni di dibattiti, reclami, trasmissioni televisive, provvedimenti legislativi e regolamenti Ivass sul tema della scarsa trasparenza nel settore vita, cominciano a concretizzarsi forme innovative di autoregolamentazione da parte di alcuni players del Mercato assicurativo.  E’ stato infatti presentato giovedì scorso a Roma alle associazioni consumatori il nuovo ed innovativo sistema di certificazione per la costruzione dei prodotti vita sviluppato dalla partnership tra Unipol Assicurazioni e Bureau Veritas, azienda leader a livello mondiale nella verifica, valutazione ed analisi dei rischi.

Per Fabrizio Premuti, Presidente di Konsumer Italia, quello di Unipol e Bureau Veritas è “sicuramente uno sforzo che auspichiamo di veder applicato anche da tutti competitor del mercato assicurativo vita; con la partnership di Bureau Veritas si è infatti andato a certificare il processo di costruzione del prodotto vita, un lavoro che apparentemente non impatta direttamente con il consumatore ma che stabilizza le procedure attraverso cui la compagnia costruisce i diversi prodotti destinati a questo importante e complicatissimo ramo in cui le garanzie si fondono spesso con valorizzazioni e capitalizzazioni. Speriamo presto di affrontare la certificazione del prodotto nelle garanzie, nelle prestazioni, nelle liquidazioni“.

Devo dire, con grande dispiacere – continua Premuti –, che alcune associazioni di consumatori non hanno proprio capito di che si parlasse ed hanno scambiato l’intera presentazione per una presentazione di prodotto“.

Nel mese di ottobre e novembre Intermedia Channel avvierà una ricerca tra tutti gli Operatori e le Imprese del settore vita per capire lo stato dell’arte con riferimento alla trasparenza in questo complicato settore.

Intermedia Channel

Related posts

Top