IMPRESE DI ASSICURAZIONE: E’ ARRIVATO IL GIORNO DELLA RESA DEI CONTI DIGITALE?

Digital Marketing Imc

Interessantissimo report di Bain & Company, società statunitense di consulenza strategica e organizzativa. L’analisi dei quattro partner della società – Henrik Naujoks, Bodo von Huelsen, Gunther Schwarz e Stephen Phillips – si focalizza sull’evoluzione digitale delle compagnie, partendo da una semplice domanda: i clienti/consumatori vogliono utilizzare i canali di comunicazione che ritengono più convenienti, e vogliono che gli stessi funzionino e siano interconnessi senza soluzione di continuità. Le compagnie di assicurazione sono pronte a raccogliere la sfida?

Le compagnie di assicurazione di tutto il mondo stanno effettivamente implementando una vasta gamma di iniziative digitali. Si va dalla telematica al servizio del guidatore, che permetta allo stesso una migliore profilazione delle tariffe, alla presenza del marchio sui social network, alle applicazioni mobili che aiutino gli agenti a creare preventivi e ipotesi per i potenziali clienti. Anche in questo settore conservatore, alcune lungimiranti realtà stanno sperimentando modelli di business diversi rivolti a nicchie di mercato. E la maggior parte dei dirigenti riconoscono di essere alla vigilia di una storica opportunità di ridurre i costi e promuovere nuove fonti di crescita profittevole del fatturato.

Sarebbe tuttavia prematuro, affermano gli analisti di Bain & Company, iniziare ad intonare inni di lode alla conversione digitale del settore. Nella maggior parte dei casi, gli assicuratori stanno perseguendo una serie di iniziative ancora non del tutto connesse tra di loro, applicandole ad un datato sistema IT e a una mentalità tradizionalista. Pochi dei siti web delle assicurazioni – o delle loro inziative sui social network – hanno attirato l’attenzione dell’utente/consumatore, motivandolo all’acquisto. Nel frattempo, nuove realtà hanno preso piede tra i clienti tecnologicamente più esperti in cerca di modelli alternativi e a basso costo per prodotti di base. E giganti del Web come Google hanno iniziato a scrutare l’orizzonte (si veda il servizio di comparazione Rc Auto attivo in Gran Bretagna).

La perturbazione digitale che ha trasformato settore dopo settore, dall’editoria ai viaggi, sta per giungere sul mondo delle imprese assicurativi. Al momento, molti dirigenti di compagnia visualizzano la sfida digitale come un argomento puramente IT, un giochino per social network o al limite una conversione a senso unico che potrebbe essere effettuata in tempi relativamente brevi.

Per i quattro analisti, la realtà è decisamente diversa: si tratta di una sfida continua che coinvolge tutte le aree del business e richiede un cambiamento significativo in termini di capacità e mentalità, conducendo ad un modello di business per gli assicuratori radicalmente diverso dal passato. Il percorso del successo nell’arena digitale richiederà loro un approccio globale, coinvolgendo i clienti senza soluzione di continuità in tutti i canali, sia on-line e off-line, ma alle loro condizioni.

“For insurance companies, the day of digital reckoning” – Rapporto Bain & Company (in inglese)

Intermedia Channel

Related posts

Top