Indagine sugli intermediari di MetLife: la compagnia si differenzia per raccomandabilità e posizionamento

Agenti - Futuro - Idea (Immagine Jack Moreh - Freerange Stock) Imc

Agenti - Futuro - Idea (Immagine Jack Moreh - Freerange Stock) Imc

La ricerca annuale dellla compagnia conferma una raccomandabilità superiore al mercato e un NPS-Net Promoter Score in crescita

MetLife è la più apprezzata tra i propri partner per raccomandabilità del marchio e per soddisfazione in termini di servizi e offerta. Questo è quanto emerge dalla ricerca condotta da Innovation Team (società del Gruppo Mbs Consulting), a partire da un campione di oltre 650 agenti, broker e subagenti, con l’obiettivo di indagare il percepito sulla proposta di valore della compagnia, per valutare il posizionamento competitivo e la soddisfazione per l’offerta e i servizi.

L’indagine sugli intermediari è stata effettuata a partire dal mese di febbraio e la rilevazione è avvenuta attraverso interviste telefoniche e i questionari online.

Al campione – si legge in una nota – è stato richiesto di indicare, su una scala da 0 a 10, quanto consiglierebbe MetLife: le risposte confermano un posizionamento molto positivo: Il Net Promoter Score – NPS, il punteggio di promozione di rete per valutare la fedeltà nella relazione tra impresa e clientela – infatti risulta pari a 39,8 punti, “il più elevato tra i brand con i quali gli intermediari collaborano”, in crescita di tre punti rispetto al 2016 (36,7). La raccomandabilità di MetLife risulta, inoltre, molto più elevata rispetto a quella dei competitor diretti: la compagnia guadagna il primo posto in termini di punteggio, con una distanza di oltre 17 punti dalla compagnia seconda in classifica. Il Net Promoter Score di MetLife è anche superiore al benchmark medio di mercato misurato dall’istituto di ricerca su un campione rappresentativo di intermediari che operano per le principali compagnie assicurative attive in Italia.

MetLife – prosegue la nota – è risultata la compagnia di riferimento per i propri partner nelle TCM (Temporanee Caso Morte): oltre otto intermediari su dieci la considerano la migliore compagnia, oltre che la più utilizzata nel comparto. I giudizi sul sistema di servizio e offerta di MetLife si confermano molto positivi e particolarmente apprezzati per la remunerazione, i sinistri, i prodotti, l’informatica, l’assunzione e il servizio agli intermediari.

“Siamo davvero soddisfatti dei giudizi ricevuti in termini di credibilità e di apprezzamento per alcuni comparti e prodotti sui quali stiamo investendo molto – ha commentato Laura Balla, Head of Marketing and Communication per MetLife in Italia, ma riteniamo ci siano sempre margini di miglioramento e per questo il nostro impegno è sempre volto all’innovazione dei servizi ed all’ascolto degli intermediari e dei clienti finali”.

Intermedia Channel

Related posts

Top